menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Videopoker e scommesse, Idv presenta mozione contro gioco d'azzardo

L'Italia dei Valori ha presentato in Consiglio Comunale una mozione per contrastare il gioco d'azzardo. "Chiederemo a tutte le forze politiche di condividere questa battaglia"

L'Italia dei Valori ha presentato in Consiglio Comunale una mozione per contrastare il gioco d'azzardo. "Chiederemo a tutte le forze politiche di condividere questa battaglia - dichiara Tommaso Montebello, segretario provinciale Idv -. Non vogliamo colpevolizzare o demonizzare le sale giochi. I gestori operano - nella grande maggioranza dei casi - in piena legittimità”. Il Consigliere Comunale afferma che "non servono soltanto più regole e più controlli. E’ necessario che le istituzioni, a cominciare da quelle locali, facciano tutto il possibile per arginare e prevenire i gesti di “ordinaria disperazione” legati alla devastazione umana e patrimoniale provocati dalla pratica irresponsabile del gioco d’azzardo."

Montebello ricorda come recentemente un giovane sia stato arrestato per spaccio di droga per accumulare il denaro necessario per darsi al gioco d'azzardo. "Questo sconcertante fatto di cronaca, accaduto nel nostro territorio, dimostra che le patologie da gioco compulsivo non si limitano ad essere un dramma privato della vittima, della sua famiglia, un rischio per il suo personale patrimonio - sottolinea l'esponente del partito di Antonio Di Pietro -. E’ pur vero che chi soffre di questa dipendenza patologica spesso compie piccoli furti per soddisfare la necessità di soldi, ma questo ultimo, grave episodio significa che tale dipendenza costituisce ormai una diretta minaccia per la sicurezza di tutti i cittadini e una grave forma di degrado del territorio e del tessuto sociale".

L'Italia dei Valori, conclude Montebello, "che non ha mai sottovalutato questo problema, nel maggio scorso organizzò alcuni incontri per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema. Sarebbero oltre 800.000 gli italiani che soffrono di patologie da gioco compulsivo e oltre 3.000.000 quelli potenzialmente a rischio".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento