Villa Selva, la Regione rinnova l’impegno a investire sullo scalo merci: "E' strategico"

"Prendo atto con soddisfazione che la Giunta considera il nostro scalo tra i 9 impianti principali al servizio della logistica regionale", afferma Pompignoli

“La Regione investirà e valorizzerà lo scalo merci di Villa Selva, anche perché questo già dice il Piano dei traporti 2020: su questo abbiamo già cominciato a lavorare insieme a Ferrovie, ci è ben chiaro l'importanza europea di questo scalo”. Così l’assessore regionale ai trasporti ha risposto, nel corso della seduta della Commissione Territorio e Ambiente dell’Assemblea legislativa, a un’interrogazione del consigliere della Lega Massimiliano Pompignoli relativamente alle intenzioni della Giunta rispetto al potenziamento dello scalo merci di Villa Selva.

L'assessore ha poi illustrato i filoni di intervento per sfruttare a pieno le potenzialità dello scalo di Villa Selva e ricordato come siano già stato realizzati nel 2016 interventi sullo scalo e che anche nel 2020 è previsto un bando per gli operatori del trasporto multimodale: tra i progetti finanziati ce ne è uno che riguarda proprio Villa Selva. Pompignoli chiedeva nell'interrogazione presentata a Corsini "rassicurazioni in merito alle azioni di rafforzamento dello scalo merci di Villa Selva in virtù della sua strategicità dal punto di vista infrastrutturale per tutto il territorio romagnolo, e delle potenzialità di tipo economico e di supporto alla logistica sia via terra sia via mare".

"Prendo atto con soddisfazione che la Giunta considera il nostro scalo tra i 9 impianti principali al servizio della logistica regionale - afferma Pompignoli -. Come ho già detto, il Prit 2025 (Piano regionale integrato dei trasporti) lo inserisce nella “Piattaforma Logistica Integrata” regionale e prevede interventi per la sua completa funzionalità. Il fatto che l’assessore Corsini, lunedì mattina, abbia confermato un piano di investimenti funzionale al potenziamento e alla valorizzazione dello scalo, ci fa ben sperare per il futuro di questa infrastruttura la cui piena operatività è fondamentale e improcrastinabile per velocizzare e snellire il trasporto merci di tutta la Romagna, ottimizzando tempi, costi e sostenibilità ambientale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con il ritorno della neve a bassa quota: le previsioni e l'allerta meteo

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • La morte improvvisa dell'infermiere Maurizio: "La sua umanità e il suo sorriso resteranno vivi ed indelebili nei nostri cuori"

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

  • Riapre per pochi giorni il temporary outlet di Flamigni per vendere le scorte di panettoni e pandori

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

Torna su
ForlìToday è in caricamento