Politica

Vitalizi, 14 consiglieri regionali su 50 scelgono di rinunciare

Ci sono anche Damiano Zoffoli e Thomas Casadei tra i 14 consiglieri regionali su 50 che hanno scelto di rinunciare totalmente al vitalizio e che si vedranno restituire dalla Regione, a rate, i contributi versati finora

Ci sono anche Damiano Zoffoli e Thomas Casadei tra i 14 consiglieri regionali su 50 che hanno scelto di rinunciare totalmente al vitalizio e che si vedranno restituire dalla Regione, a rate, i contributi versati finora. Gli altri sono Alberto Vecchi del Pdl e il leghista Roberto Corradi, che hanno rinunciato dal primo gennaio a versare ulteriori contributi ma non a percepire il vitalizio maturato finora, il presidente uscente Matteo Richetti (Pd), la nuova presidente Palma Costi (anche lei del Pd) e gli altri democratici Antonio Mumolo, Giuseppe Paruolo, Anna Pariani, Giuseppe Pagani, Rita Moriconi e Stefano Bonaccini. A loro si aggiungono i leghisti Manes Bernardini e Stefano Cavalli.

Non ci sono i nomi di Tiziano Alessandrini (Pd) e Luca Bartolini (Pdl). A sorpresa, mancano i nomi dei consiglieri regionali a Cinque stelle tra coloro che hanno deciso di rinunciare ai vitalizi. Giovanni Favia, ex grillino espulso dal Movimento e ora in lista con Rivoluzione civile di Antonio Ingroia, ha fatto sapere di aver inviato in extremis la richiesta martedì  sera tramite la sua segreteria (il termine scadeva alle 24, ma una nuova possibilita’ si aprira’ dal 1° luglio). Anche il capogruppo del Movimento 5 stelle in Emilia-Romagna, Andrea De Franceschi, è corso ai ripari, inviando in extremis la rinuncia al vitalizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitalizi, 14 consiglieri regionali su 50 scelgono di rinunciare

ForlìToday è in caricamento