Il neo sindaco Zattini esulta: "Un consenso inaspettato". Morrone: "Finalmente è arrivato il cambiamento"

Un tifo quasi da stadio ed un'atmosfera con tanto di caroselli per celebrare la vittoria di Gian Luca Zattini

Si esulta nella sede della Lega in Piazza XX Settembre. Un tifo quasi da stadio ed un'atmosfera con tanto di caroselli per celebrare la vittoria di Gian Luca Zattini. Il candidato del centrodestra ha vinto con oltre il 53% al secondo turno. "E' una grande vittoria - ha esclamato il segretario della Lega Romagna, Jacopo Morrone: "Finalmente è arrivato il cambiamento. Abbiamo giovato di un vento nazionale grazie anche a Matteo Salvini e al grande lavoro a livello nazionale che sta facendo il governo. Abbiamo sfruttato l'occasione. Abbiamo lavorato a testa bassa. Grande Zattini, grande la squadra".

"Un sistema di potere arrugginito è stato finalmente sradicato da Forlì - ha aggiunto Morrone -. E' un risultato storico. Ora tutti a testa bassa a lavorare. Sarà Zattini insieme alla sua squadra a fare vedere che siamo capaci di governare e che l'alternativa al Pd può fare migliorare una città che è stupenda". Zattini, ha continuato Morrone, "è una grande persona. E' nato come civico. Lo conosco dal 2009. Ho sempre collaborato con lu. E una persona di buon senso per il proprio territorio ed i suoi cittadini va premiata. E questo è stato compreso. Vincere in una roccaforte storica di sinistra è stata una grande soddisfazione per noi".

VIDEO - La festa in piazza Saffi per Zattini cantando "Romagna Mia"
VIDEO - Le prime battute a caldo di Zattni: "Ora risposte concrete"
VIDEO - Calderoni analizza la sconfitta: "Tra le cause anche gli ultimi 5 anni"
LE REAZIONI - Il Pd: "Opposizione dura e responsabile"
LE REAZIONI - Di Maio (Pd): "Necessarie riflessioni e analisi"
LE REAZIONI - De Girolamo (M5S): "Non farò mancare la collaborazione"
LA DIRETTA - Forlì volta pagina dopo 50 anni: storica vittoria di Zattini

Zattini è arrivato in Comune, accolto da una grande ovazione. "I forlivesi ci hanno dato un consenso che non avrei mai aspettato - ha esultato il neo sindaco, il tredicesimo della storia di Forlì -. E' una grande emozione. Non mi aspettavo così tante persone. Tra poche ore si comincia a lavorare". "E' un risultato storico - ha proseguito -. L'entusiasmo di questi mesi si è manifestato con questo risultato. Forlì cambia pagina, ma avrà un sindaco che rappresenterà tutti. Sono inclusivo di carattere". Il successore di Davide Drei è quindi sceso in Piazza Saffi, ricevendo complimenti da cittadini e sostenitori. E nel cuore del centro storico si canta "Piazza Saffi è liberata" con le note di "Bella Ciao".

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento