rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Sanità

Welfare socio-sanitario, incontro dell'associazione "Idee per la Sinistra": tra i relatori anche Vasco Errani

"Purtroppo sono anni che non investiamo quanto necessario in termini di risorse finanziarie, professionali, innovazione e riforme", viene evidenziato

L’ Associazione "Idee per la Sinistra" organizza giovedì alle ore 17, alla sala Luciano Lama, sede Cgil di Forlì (via Pelacano 7), un’iniziativa pubblica sul tema “Welfare: servizi sociali e sanitari. Una priorità fondamentale”. "Servizi sociali e sanità necessitano di una forte integrazione, sono parti essenziali di un sistema di welfare universalistico che è bene comune e lotta alle diseguaglianze - introduce l'associazione politica -. Purtroppo sono anni che non investiamo quanto necessario in termini di risorse finanziarie, professionali, innovazione e riforme".

"L’impatto della pandemia sull’intero sistema, aveva aperto la speranza per una maggiore attenzione e adeguati investimenti anche su servizi sociali e sanità - viene rimarcato -. Così non è avvenuto, quanto meno in modo sufficiente, sia in termini di risorse sia di riforme. Un sistema fragile, con priorità inevitabile ed efficace alla risposta pandemica, grazie allo straordinario impegno professionale, ha inevitabilmente indebolito la capacità di risposta complessiva dei nostri servizi, incrementato le liste d’attesa, favorendo in modo esponenziale l’accesso a prestazioni a pagamento e l’abbandono delle persone più fragili in termini di salute e condizioni economico-sociali. Risorse adeguate, sistema fiscale equo e progressivo, universalismo nell’accesso ai servizi sono inscindibili se vogliamo evitare il ritorno a sistemi mutualistici-assicurativi. Questi invece sono i segnali che emergono dalla legge di bilancio del governo Meloni per le proposte in campo su risorse insufficienti per servizi sociali e sanità, agevolazioni ed evasione fiscale".

"Non meno preoccupanti le proposte di riforme annunciate, Autonomia differenziata, o già attuate come la pessima e pericolosissima riforma di Aifa - agenzia del farmaco - viene aggiunto -. Da ultimo segnaliamo la stanchezza e lo scoramento del personale sanitario, eroe per la politica durante la pandemia, abbandonato, parzialmente o in toto, ad una carenza strutturale di organico, quindi ad un sacrificio pressoché costante. Battersi per la salvaguardia di un bene prezioso come servizi sociali e servizio sanitario pubblico, richiedendo più risorse e formulando proposte di riforme ed innovazione, sono gli obiettivi del primo incontro pubblico di approfondimento che l’associazione “Idee per la sinistra” intende promuovere2.

Apre i lavori Gessica Allegni, sindaca di Bertinoro. Nella prima parte dell'incontro, viene illustrato, si parlerà di "ritardi, delle carenze, delle mancate riforme, delle proposte a sostegno di una nuova fase di assistenza sociale e sanitaria. Bene prioritario secondo i principi costituzionali a tutela di un Paese giusto e solidale, valori identitari della sinistra che vogliamo, a fronte di un rischio reale di tracollo di un accesso ai servizi equo e universale". Interverranno Francesco Taroni, professore Alma Mater. "La sanità prima e dopo la pandemia"; Vasco Errani, "Dal federalismo d’abbandono all’autonomia differenziata"; Carlo Lusenti, "Risorse professionali e assistenza ospedaliera", Massimiliano Abruzzese, "Assistenza farmaceutica, ricerca e governance"; e Flori Degrassi, "Medicina di genere per superare il “gender gap” e generare equità e appropriatezza " 

Nella seconda parte si discuterà di assistenza territoriale, che "da tempo rappresenta la priorità in ambito sociale e sanitario. Il Pnrr, le riforme previste nelle missioni 5 e 6, se da un lato rappresentano una occasione importante di riflessione, attuazione e riprogettazione dei servizi, dall’altro, nella loro attuazione si scontreranno con la carenza di risorse finanziarie e professionali". Interverranno: Alice Parma, sindaca di Santarcangelo e vice presidente Ctss; Mirco Tamagnini, direttore socio-sanitario ASL Romagna; Barbara Bonfiglioli, presidente regionale Anffas e rappresentante Carer. “Riconoscimento e valorizzazione del Caregiver Familiare"; e Francesco Sintoni, direttore distretti Forlì e Cesena. Seguirà dibattito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Welfare socio-sanitario, incontro dell'associazione "Idee per la Sinistra": tra i relatori anche Vasco Errani

ForlìToday è in caricamento