William Flamigni Prosindaco di Predappio, GenerAzioni in Comune: "Un ritorno al passato"

Afferma il capogruppo Gianni Flamigni: "GenerAzioni in Comune pensava che nel corso dell'incontro si sarebbe dovuto individuare una figura rappresentativa del territorio che si interfacciasse con proposte e momenti di ascolto nei confronti dei cittadini"

Gianni Flamigni nella foto

E' William Flamigni, già vicesindaco di Predappio col centrosinistra in passato, il Prosindaco indicato dal primo cittadino Roberto Canali come previsto dall’articolo 14 bis dello Statuto Comunale. Flamigni era stato sconfitto da Giorgio Frassineti alle primarie del 2009 per la scelta del candidato sindaco per il Pd. "Nessun cambiamento, nessuna novità anzi un bel ritorno al passato di venti anni", commenta in una nota il gruppo consiliare di GenerAzioni in Comune dopo l’incontro avvenuto martedì mattina col sindaco Canali per discutere sulla nomina del Prosindaco.

Afferma il capogruppo Gianni Flamigni: "GenerAzioni in Comune pensava che nel corso dell'incontro si sarebbe dovuto individuare una figura rappresentativa del territorio che si interfacciasse con proposte e momenti di ascolto nei confronti dei cittadini. Ritenevamo opportuna una professionalità che vivesse e che conoscesse le frazioni del nostro Comune; essendo stati eletti in consiglio comunale nell’ultima tornata elettorale solo rappresentanti predappiesi (salvo il nostro consigliere Vetricini). È per questo che GenerAzioni in Comune, con spirito costruttivo, voleva proporre una rosa di nominativi in grado di rappresentare e tutelare le frazioni del nostro territorio e di lasciare ai cittadini la scelta. In campagna elettorale avevamo infatti più volte annunciato di voler individuare un Prosindaco di Fiumana in accordo con i cittadini.  Così non è stato".

Attacca ancora Gianni Flamigni: "Non ascoltando nemmeno le nostre proposte, la maggioranza ha deciso per un Prosindaco di Predappio, un ex amministratore con una storia politica ben delineata alle spalle non rappresentativa delle frazioni. Nessun cambiamento, nessuna novità anzi un bel ritorno al passato di venti anni. GenerAzioni in Comune resta sempre e comunque a disposizione, nella convinzione che l’ascolto di chi la pensa diversamente sia un dovere per chi amministra. Altrimenti la frase di rito “sarò il sindaco di tutti” risulta buona solo per le campagne elettorali".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

Torna su
ForlìToday è in caricamento