Al via un corso di primo soccorso pediatrico al Centro per le Famiglie

Il ciclo, organizzato in collaborazione con Ausl Romagna e l’associazione Pediatrica Forlivese, è dedicato ai genitori

Lunedì, alle ore 20.30, al Centro per le Famiglie del Comune di Forlì, viale Bolognesi 23, si svolgerà il primo dei cinque incontri dedicato al primo soccorso pediatrico “Cosa faccio, cosa non faccio, cosa penso?”. Il ciclo, organizzato in collaborazione con Ausl Romagna e l’associazione Pediatrica Forlivese, è dedicato ai genitori e fornirà alcune nozioni di primo soccorso, per affrontare con tranquillità e sicurezza le emergenze legate alla quotidianità: piccole ferite, febbre improvvisa, traumi, scottature che spesso vedono protagonisti i bambini, imparando che cosa fare e, soprattutto, che cosa non fare. Il corso è  specifico per i genitori, ma è aperto a tutti coloro che si occupano di bambini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alle serate interverranno diversi esperti: E. Valletta, direttore dell'Unità operativa di Pediatria; P. Baldassarri, M. Baldini, F. Capello, P. Fernicola, M. Fornaro, B. Mainetti, P. Pulvirenti, F. Vaienti, V. Venturoli, medici di Pediatria; T. Lervese, A. Raggi, medici del Pronto Soccorso; S. Spazzoli, pediatra della Pediatria di Comunità; P. Scarpellini, assistente sanitaria Dipartimento di Sanità Pubblica; A. Saletti, V. Venturi, pediatre di famiglia. Il corso è gratuito ma con iscrizione obbligatoria sul sito: icos.comune.forli.fc.it. Informazioni: 0543 21013, 0543 30709, centrofamiglie@comune.forli.fc.it. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

  • Balzo degli infetti nel Forlivese: +36 in 24 ore. In Rianimazione ci sono 11 positivi al virus

Torna su
ForlìToday è in caricamento