Salute

Nuove frontiere nella diagnostica ematologica: medici e ricercatori a congresso

I ricercatori del settore esporranno le proprie esperienze cliniche, e le applicazioni di tale rivoluzione tecnologica in oncologia e onco-ematologia

Nella foto il professor Giovanni Martinelli

Medici e ricercatori a congresso il 25 ottobre all'Hotel Globus di Forlì. Nell'incontro si discuterà delle muove frontiere del Next Generation Sequencing nella diagnostica ematologica. L’evento è stato organizzato da Giovanni Martinelli, direttore scientifico dell’Irst Irccs di Meldola, con l’importante scopo di discutere e approfondire l’applicazione dei pannelli “Next Generation Sequencing” ormai essenziali nella diagnostica onco-ematologica.

In occasione del congresso, i ricercatori del settore esporranno le proprie esperienze cliniche, e le applicazioni di tale rivoluzione tecnologica in oncologia e onco-ematologia. I discenti saranno medici, biologi, biotecnologi, tecnici di laboratorio biomedico. Rilevanti focus saranno dedicati al linfoma, al mieloma ed alla leucemia mieloide acuta.

L’ultima sessione verterà lo studio e l’interpretazione dei dati. La segreteria scientifica è composta oltre che dal professor Martinelli, dal professor Massimiliano Bonafè, dalla dottoressa Maria Teresa Bochicchio, dal dottor Daniele Calistri, dalla dottoressa Emanuela Ottaviani, e dalla dottoressa Carolina Terragna. La segreteria organizzativa è a cura della "ProEventi" con il supporto delle aziende "Sophia Genetics" e "Arrow Diagnostics".

La giornata del 25 ottobre è gratuita e aperta a tutti gli interessati dalle ore 9 presso Hotel Globus di Forlì (Via Traiano Imperatore, 4).
E’ possibile iscriversi all’evento tramite sito della segreteria organizzativa: https://www.proeventi.it/events/ii-incontro-annuale-ngs-nella-diagnostica-ematologica/.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove frontiere nella diagnostica ematologica: medici e ricercatori a congresso

ForlìToday è in caricamento