Giovani per la ricerca oncologica: dal Gruppo Gapp 2mila euro contro il tumore al seno

Considerando che i donatori sono studenti o giovani alle prime esperienze di lavoro, a dir poco importante la somma raccolta

Divertimento e giovani sono parole che è facile trovare nella stessa frase. Certo, più spesso di divertimento e ricerca oncologica. Grazie al Gruppo Gapp, non è questo il caso: il sodalizio che riunisce tanti ragazzi del territorio, specialmente di Cesena, per organizzare feste, momenti di svago e ritrovo, hanno, infatti, deciso di svolgere liberamente al loro interno una raccolta fondi da indirizzare ad una buona causa. Considerando che i donatori sono studenti o giovani alle prime esperienze di lavoro, a dir poco importante la somma raccolta: 2.000 euro che il Gruppo ha deciso di devolvere ad un progetto di ricerca svolto all’Istituto Tumori della Romagna (Irst) Irccs.

In particolare, si tratta di uno studio del Gruppo di Patologia Seno che mira a comprendere, attraverso l’utilizzo di sofisticate tecnologie, quali siano i meccanismi che nelle pazienti Her-2 positive, consentono al tumore di andare incontro a meccanismi di resistenza al trattamento con l’anticorpo monoclonale Trastuzumab. Alla simbolica consegna di quanto raccolto, alcuni membri del Gruppo hanno incontrato i ricercatori del Laboratorio di Bioscienze, il Principal investigator dello studio, la Dr.ssa Sara Bravaccini e il Senior di patologia, Andrea Rocca che hanno illustrato i passi e l’importanza di questo progetto: svelare come alcuni tipi di tumore non rispondano più alle terapie potrà aiutare a scegliere cure alternative e più efficaci fin da subito. Questo studio rappresenta un classico esempio di come la medicina personalizzata (lo studio delle caratteristiche genotipiche e fenotipiche del singolo individuo come base per diagnosi e cure più efficienti) sia il presente della sanità.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

  • Oltre un milione di spettatori per il servizio sull'ospedale di Forlì in onda su Rai Tre

Torna su
ForlìToday è in caricamento