Giovani per la ricerca oncologica: dal Gruppo Gapp 2mila euro contro il tumore al seno

Considerando che i donatori sono studenti o giovani alle prime esperienze di lavoro, a dir poco importante la somma raccolta

Divertimento e giovani sono parole che è facile trovare nella stessa frase. Certo, più spesso di divertimento e ricerca oncologica. Grazie al Gruppo Gapp, non è questo il caso: il sodalizio che riunisce tanti ragazzi del territorio, specialmente di Cesena, per organizzare feste, momenti di svago e ritrovo, hanno, infatti, deciso di svolgere liberamente al loro interno una raccolta fondi da indirizzare ad una buona causa. Considerando che i donatori sono studenti o giovani alle prime esperienze di lavoro, a dir poco importante la somma raccolta: 2.000 euro che il Gruppo ha deciso di devolvere ad un progetto di ricerca svolto all’Istituto Tumori della Romagna (Irst) Irccs.

In particolare, si tratta di uno studio del Gruppo di Patologia Seno che mira a comprendere, attraverso l’utilizzo di sofisticate tecnologie, quali siano i meccanismi che nelle pazienti Her-2 positive, consentono al tumore di andare incontro a meccanismi di resistenza al trattamento con l’anticorpo monoclonale Trastuzumab. Alla simbolica consegna di quanto raccolto, alcuni membri del Gruppo hanno incontrato i ricercatori del Laboratorio di Bioscienze, il Principal investigator dello studio, la Dr.ssa Sara Bravaccini e il Senior di patologia, Andrea Rocca che hanno illustrato i passi e l’importanza di questo progetto: svelare come alcuni tipi di tumore non rispondano più alle terapie potrà aiutare a scegliere cure alternative e più efficaci fin da subito. Questo studio rappresenta un classico esempio di come la medicina personalizzata (lo studio delle caratteristiche genotipiche e fenotipiche del singolo individuo come base per diagnosi e cure più efficienti) sia il presente della sanità.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento