Sabato, 31 Luglio 2021
Scuola

Licenza media: in Italia ancora un’alta percentuale di persone non ce l'ha

La cosa positiva, tuttavia, è che questa sembra ambita da tanti e questo è dimostrato dai tanti titoli erogati ogni anno a persone adulte, frequentanti le scuole medie da privatisti

Le statistiche parlano chiaro e danno risultati che nel 2018 lasciano in molti a bocca aperta. Che in Italia il livello d’istruzione sia basso rispetto al resto d’Europa lo abbiamo già sentito dire più volte, ma non molti sanno che nel Bel Paese sono ancora tanti (troppi) coloro che non hanno nemmeno la Licenza Media. La cosa positiva, tuttavia, è che questa sembra ambita da tanti e questo è dimostrato dai tanti titoli erogati ogni anno a persone adulte, frequentanti le scuole medie da privatisti. Nella maggior parte dei casi si tratta di lavoratori, disoccupati, pensionati, casalinghe, molti residenti nelle regioni del Sud Italia, che nella speranza di trovare lavoro o anche semplicemente per appagamento personale si rimettono sui libri. Ormai quasi 20 anni fa era partito un progetto statale (eredità degli anni Cinquanta) di una serie di corsi di 150 ore per ampliare la licenza media anche a questa fetta di persone, ma già da qualche anno il tutto è terminato. Questo, tuttavia, non ha fermato molti italiani con il solo titolo elementare che hanno comunque deciso di impegnarsi per ottenere anche quello successivo.

Licenza media per adulti nel 2018

Oggi, pur senza corsi pubblici gratuiti per ampliare il numero degli aventi Licenza Media, sono in tanti a prepararsi da privatisti, nelle scuole serali o nella scuola online, per ottenere l’ambito “pezzo di carta”. Le formule sono differenti e con l’avvento del digitale tutto sembra essere ancora più accessibile a tutti, indipendentemente dagli impegni di lavoro, familiari o dalla residenza (spesso in centri isolati). La preparazione in autonomia o, per meglio dire, seguiti da un tutor individuale permette di apprendere ed esercitarsi a casa propria. Lo studente ha bisogno di recarsi fisicamente presso l’istituto, statale o paritario, solamente a fine anno per sostenere l’esame che gli consente di passare all’anno successivo o di ottenere il titolo. Si è visto che di norma la fascia d’età sino a 35 anni desidera ottenere il titolo delle medie per seguire poi corsi professionalizzanti, se non un’altra scuola; fino ai 50 invece per aprirsi maggiori possibilità di lavoro e sopra a quest’età, invece, molto spesso il motivo è una questione di soddisfazione personale.

Fare le medie presso le scuole online

La formula appena descritta oggi non sta riscuotendo successo solo per gli adulti che intendono recuperare gli anni scolastici delle medie in un momento successivo, ma anche da molti ragazzi con handicap o problemi di varia natura. Le scuole telematiche, infatti, rendono la frequenza delle scuole e quindi l’istruzione accessibile a tutti. Indipendentemente dai motivi, quindi, non solo per la laurea e per i diplomi ci si può preparare da casa, ma anche per avere la Licenza Media. Molti ragazzi, stranieri ma anche italiani, aderiscono a questo tipo di progetti anche nel caso abbiano perso degli anni scolastici e hanno la volontà di farne più in uno solo, per riprendere il passo con i coetanei. Le materie affrontate dagli studenti sono le stesse, l’unica differenza è costituita dal modo di verificare le loro conoscenze. La gestione in autonomia di modi e tempi rende il tutto più semplice e permette di adattare l’erogazione dell’istruzione in base alle esigenze del singolo individuo. Per molti, infatti, tornare sui libri in età adulta non è una cosa semplice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenza media: in Italia ancora un’alta percentuale di persone non ce l'ha

ForlìToday è in caricamento