Edilizia scolastica, accolte le istanze: si sbloccano 5,5 milioni di euro nel Forlivese

"La buona notizia arriva dalla Conferenza Stato-Regioni in cui si è raggiunto un accordo che conferma la bontà delle scelte passate", afferma Di Maio

Sbloccati 5,5 milioni di euro di fondi per l’edilizia scolastica destinati al territorio Forlivese che da mesi erano tenuti nel congelatore. A darne la notizia è il deputato Marco Di Maio, che parla di "vittoria per l’opposizione: da mesi, infatti, abbiamo messo in evidenza (con due interrogazioni e numerosi interventi) il blocco dei finanziamenti che erano stati stanziati dal precedente governo e che una interpretazione inutilmente restrittiva di una sentenza della Corte costituzionale da parte del ministero aveva fermato. Provocando un danno in termini di tempo e incertezza di bilancio per molti territori, anche in Romagna. Per la Romagna si tratta di si tratta di oltre 20 milioni di euro che potranno entrare, così, nella programmazione delle amministrazioni".

"La buona notizia arriva dalla Conferenza Stato-Regioni in cui si è raggiunto un accordo che conferma la bontà delle scelte passate e che ribadisce come non servisse una nuova legge, ma che fosse solo un problema di volontà politica - conclude Di Maio -. E’ la dimostrazione che un’opposizione costruttiva e non pregiudiziale è utile al Paese e talvolta persino al Governo; questi soldi sono il frutto di scelte che vengono dal passato e che vanno incontro alle esigenze di molti territori. Ora si proceda speditamente verso l’apertura dei cantieri così a lungo attesi da amministratori e cittadini".

Nel territorio sono numerosi i comuni e le scuole coinvolte: Modigliana (1,2 milioni, nuova scuola dell’infanzia), Civitella di Romagna (330mila euro, Istituto comprensivo di Civitella di Romagna – scuola secondaria di 1° grado “Don Milani” e scuola primaria “De Amicis” di Cusercoli), Forlì (1,3 milioni, nuova scuola media a San Martino in Strada), Galeata (700mila euro, Scuola secondaria di 1° grado “Flavio Biondo” e Scuola secondaria di 2° grado Ipsia “U. Comandini”), Forlì (900mila euro, scuola primaria “Livio Tempesta”), Bertinoro (300mila euro, scuola elementare “Rossi”), Castrocaro (81mila euro, scuola media “Dante Alighieri”), Forlimpopoli (90mila euro scuola elementare “De Amicis” e 330mila euro per scuola elementare “Don Milani”), Meldola (214mila euro per la scuola “Dante Alighieri” e 80mila euro per la “De Amicis”), Predappio (145mila euro per la scuola media “Marone”).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento