rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Turismo / Dovadola

Prestigioso riconoscimento per l'agriresort biologico: "L'ospitalità è un'arte che si basa sull'ascolto"

"Siamo onorati e felici di ricevere questo premio così importante", ha affermato Luca Bosi, titolare di Corte San Ruffillo, presente durante i tre giorni della fiera

Corte San Ruffillo, l'agriresort biologico situato a Dovadola, ha ottenuto il prestigioso premio Best Wine Star 2024 nella categoria Hospitality. Il premio, conferito durante la cerimonia tenutasi a Milano al Palazzo del Ghiaccio domenica scorsa, rappresenta un riconoscimento all'eccellenza dell'accoglienza offerta da Corte San Ruffillo ai suoi ospiti, unendo sapientemente tradizione e innovazione. "Siamo onorati e felici di ricevere questo premio così importante", ha affermato Luca Bosi, titolare di Corte San Ruffillo, presente durante i tre giorni della fiera. "Questo riconoscimento rappresenta un attestato di stima per il lavoro che svolgiamo con passione e dedizione ogni giorno - aggiunto -. Il nostro obiettivo è quello di offrire ai nostri ospiti un'esperienza unica e indimenticabile, fatta prima di tutto di autenticità, calore umano e contatto con la natura".

"Crediamo che l'ospitalità sia un'arte che si basa sull'ascolto, sull'empatia e sulla capacità di creare un legame autentico con gli ospiti", ha continuato Luca. Il premio Best Wine Star 2024 nella categoria Hospitality rappresenta un nuovo traguardo per Corte San Ruffillo, che conferma il suo impegno nella valorizzazione del territorio romagnolo e nella promozione dell'enogastronomia italiana. A coronamento di un mese ricco di successi, solo qualche giorno prima Corte San Ruffillo aveva ricevuto un altro prestigioso riconoscimento: la menzione "Commended" all'International Wine Challenge (Iewc) 2024. Questo premio, conferito a Londra da una giuria internazionale, conferma l'eccellenza dei vini prodotti dall'agriturismo e la sua capacità di distinguersi a livello internazionale. "Siamo davvero entusiasti di aver ricevuto questo riconoscimento - ha dichiarato Sara Vespignani -. La menzione IWC si aggiunge al premio Best Wine Star 2024 nella categoria Hospitality, confermando il nostro impegno nella valorizzazione del territorio e nella produzione di vini di alta qualità".

Luca Bosi al Best Wine Star 2024Best Wine Star presso Palazzo del Ghiaccio Milano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prestigioso riconoscimento per l'agriresort biologico: "L'ospitalità è un'arte che si basa sull'ascolto"

ForlìToday è in caricamento