rotate-mobile
social

La pandemia si porta via un'attività aperta da oltre 20 anni: "Ristori inadeguati, non ce la facciamo"

“Purtroppo da oltre un anno siamo condizionati nelle aperture, come tutti del resto, nonostante ci siamo impegnati nel pieno rispetto della sicurezza: abbiamo acquistato un macchinario per la sanificazione dei capi"

Una decisione difficile, presa dopo avere investito tanto nell'ultimo, difficilissimo, anno. La pandemia si porta via un'altra attività commerciale di Forlì, che ha una lunga storia di famiglia. Chiude, entro fine maggio, Trendy a Forlì, il negozio di abbigliamento donna, uomo e bambino, che sorge su 550 metri quadrati in viale Bolognesi. A raccontare il perchè di questa decisione a Forlitoday.it è una delle due titolari, Ileana Biondi, 54 anni, che è cresciuta con questo mestiere, da quando aveva 19 anni. Trendy è aperto dal 1997, ma l'attività  di famiglia nel campo dell'abbigliamento è nata nel 1979. 

“Purtroppo da oltre un anno siamo condizionati nelle aperture, come tutti del resto, nonostante ci siamo impegnati nel pieno rispetto della sicurezza: abbiamo acquistato un macchinario per la sanificazione dei capi, abbiamo sempre fatto ingressi contingentati, in rapporto ai metri quadrati del negozio, abbiamo diviso le cabine prova utilizzandone una si e una no, insomma abbiamo rispettato tutte le regole. Nel 2020 abbiamo fatto una notevole spesa per adeguarci: prima sembrava che i dispositivi per la sanificazione fossero rimborsati al 60%, poi è diventato il 9. Abbiamo anticipato denaro per rispettare le scadenze con i fornitori e le dipendenti”, racconta amareggiata Biondi.

Le 5 dipendenti di Trendy hanno fatto due mesi di cassa integrazione durante il lockdown del 2020, “poi ci siamo destreggiati, ma arrivati a questo punto non possiamo tirare fuori altro denaro, non vogliamo contrarre debiti per il 2021, considerando che i ristori sono meno del 10% del mancato ricavo e noi abbiamo perso un terzo del fatturato - continua Biondi -. Purtroppo in questo modo non è più fattibile”.  

Ora nel negozio in viale Bolognesi, aperto per la vendita di intimo, abbigliamento fitness e bambino, gli sconti sono fino al 70%, per arrivare alla chiusura verso fine maggio. Ovviamente sono attive anche le consegne a domicilio. “In questo momento faremo la cessazione dell'attività, poi si vedrà, se cambierà qualcosa”, conclude la titolare. Purtroppo anche questa attività è una delle 'vittime' economiche della pandemia, che non riesce più a sopravvivere alle chiusure e al calo di fatturato e che lamenta l'inadeguatezza dei ristori statali. 

negozio-trendy-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pandemia si porta via un'attività aperta da oltre 20 anni: "Ristori inadeguati, non ce la facciamo"

ForlìToday è in caricamento