rotate-mobile
Astronomia

Lo show del cielo di aprile, dal passaggio della cometa 12P/Pons-Brooks alla Luna Rosa: le date da non perdere

A regalare il primo spettacolo sarà il passaggio della cometa 12P/Pons-Brooks, che sarà visibile ad occhio nudo il prossimo 21 aprile

Si annunciano giornate particolarmente interessanti per gli amanti dell'astronomia. A regalare il primo spettacolo sarà il passaggio della cometa 12P/Pons-Brooks, che sarà visibile ad occhio nudo il prossimo 21 aprile. Visibile già con un buon binocolo, rientra nella famiglia delle comete periodiche, la stessa della più famosa cometa di Halley. Scoperta 12 luglio 1812 dall'astronomo Jean-Louis Pons, la cometa fu successivamente riscoperta nel suo passaggio successivo (1883) da William Robert Brooks, da cui quindi prende il nome. Il suo tratto distintivo, come riporta il Virtul Telescope Project sono degli importanti aumenti di splendore, chiamati “outburst”.

La cometa segue un'orbita ellittica intorno al Sole che dura circa 71 anni. Il 21 aprile raggiungerà il punto più vicino al Sole, mentre il punto più vicino alla Terra dovrebbe essere raggiunto il 2 giugno. 12P/Pons-Brooks è stata definita anche una cometa “criovulcanica” in quanto, ogni tanto, può eruttare una combinazione di ghiaccio e gas chiamata "criomagma". Ciò accade quando la radiazione solare riesce a rompere il suo guscio ghiacciato, con la chioma della cometa che tende ad espandersi, facendola apparire molto più luminosa e anche per un tempo prolungato.

Pochi giorni dopo sarà il turno della Luna Rosa, la luna piena di primavera. Tecnicamente accadrà il 24 aprile all’1:49 (ora italiana), ma già il 23 aprile, dopo il tramonto, sarà possibile ammirare la luna in tutta la sua bellezza. Occorre precisare che la luna non assumerà una colorazione rosa. Il nome deriva infatti da un’antica tradizione tramandata dai nativi americani, gli Algonchini, che facevano riferimento al Phlox subulata, un fiore di colore rosa, visivamente molto simile all’ortensia, che in America si sviluppa durante la primavera. La Luna aggiungerà il Plenilunio alle 23.49 italiane quando la sua distanza dalla Terra sarà di circa 374mila chilometri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo show del cielo di aprile, dal passaggio della cometa 12P/Pons-Brooks alla Luna Rosa: le date da non perdere

ForlìToday è in caricamento