rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Astronomia

Occhi verso il cielo per l'eclissi parziale di sole: tutto quello che c'è da sapere

Cosa accadrà dunque martedì 25 ottobre? ”In questo caso specifico, la porzione di disco solare coperto sarà poco estesa, tanto che qualunque persona non si accorgerebbe del lieve calo di luce solare", spiega Giancarlo Cortini

E' sempre uno spettacolo quando durante il giorno una parte del sole viene oscurata dalla luna. Giancarlo Cortini, responsabile scientifico del Gruppo Astrofili Forlivesi APS, entra nel dettaglio, raccontando cosa accadrà tra pochi giorni: “Se il cielo sarà sereno, martedì 25 ottobre potremo assistere ad una eclissi parziale di Sole, causata dal passaggio di parte del disco della Luna davanti al disco solare, naturalmente dal nostro punto di vista qui sulla Terra”. 

“Nel caso in cui il percorso apparente del nostro satellite fosse tale da poter coprire completamente il disco del Sole assisteremmo ad una eclissi totale di Sole, fenomeno ben più affascinante ed emotivamente coinvolgente, poichè in quel caso potremmo vedere chiaramente la corona solare, cioè l'atmosfera esterna della nostra stella - spiega -. E' sufficiente però che anche una piccolissima porzione del disco solare rimanga visibile per vanificare la visibilità della corona solare, data l'elevatissima luminosità apparente della fotosfera solare, letteralmente accecante ai nostri occhi”.  

Cosa accadrà dunque martedì 25 ottobre? ”In questo caso specifico, la porzione di disco solare coperto sarà poco estesa, tanto che qualunque persona non si accorgerebbe del lieve calo di luce solare.  L'inizio del fenomeno, per la città di Forlì, avverrà alle 11.21 (ora legale), la centralità, ossia il massimo della copertura del disco scuro della Luna, si avrà alle 12.19 ed il tutto finirà alle 13.18”. L'evento sarà seguito dal Gruppo Astrofili Forlivesi "J. Hevelius" dal giardino antistante la sede sociale, in via Orceoli 15 (presso il polisportivo Otello Buscherini), a partire dalle 11. 

“Personalmente sarò all'osservatorio astronomico di Monte Maggiore, dove tenterò di fotografare l'intero evento con la mia personale strumentazione astronomica. Una doverosa raccomandazione per i non esperti: è necessario munirsi, in questi casi, sempre di una sicura copertura per gli occhi  come vecchie pellicole fotografiche scure, vetri molto oscurati, fogli di mylar, perchè è assolutamente dannosa l'osservazione del Sole senza protezioni, pena la parziale cecità”, conclude Cortini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhi verso il cielo per l'eclissi parziale di sole: tutto quello che c'è da sapere

ForlìToday è in caricamento