Martedì, 16 Luglio 2024
Giovani e servizio civile

Servizio civile, Roberta racconta la sua esperienza di volontaria: "Porterò nel cuore lo sguardo dei bimbi"

Roberta Marciano, 23 anni, al termine del percorso di studi in Scienze Umanistiche, ha deciso di puntare sul Servizio Civile all’interno di un istituto scolastico forlivese

Fino al 15 luglio i giovani dai 18 ai 29 anni potranno partecipare al bando di selezione per il Servizio Civile Regionale dell’Emilia Romagna. A raccontare la sua passata esperienza è Roberta Marciano, 23 anni, che al termine del percorso di studi in Scienze Umanistiche ha deciso di puntare sul Servizio Civile all’interno di un istituto scolastico forlivese. "Ho scelto il servizio civile perché volevo aiutare i bambini, e per questo tra i progetti ho selezionato quello che proponeva attività inerenti alla lettura e all’animazione scolastica - racconta -. Farli appassionare alla lettura è stato uno dei miei obiettivi. Il servizio civile ti offre l’opportunità di lavorare in gruppo, di affacciarti in un contesto organizzato e al tempo stesso ti da quella libertà di esprimerti che non in tutti i mestieri è possibile. Non da meno sono importantissime le skill che si maturano come la puntualità, il rispetto e la relazione con i pari, con i responsabili e con gli utenti dei servizi nei quali si è inseriti. Un’esperienza formativa in tutto e per tutto".

Durante i mesi di servizio, chiarisce, "non si è mai soli. L’operatore locale di progetto, OLP, è la figura di riferimento per i volontari in servizio. Per me lo è stato sia a livello umano che a livello professionale, insegnandomi molto. Dalla gestione degli orari, al multitasking e al problem solving. Mi ha trasmesso l’importanza di uscire dalla confort zone. Decisamente una figura chiave in tutta l’esperienza". Di questa esperienza, confessa, "sicuramente un momento piacevole è stato in occasione della settimana della legalità. Abbiamo realizzato laboratori e attività per e con i bambini, per spiegare loro l’importanza di questo tema. Inoltre, non dimenticherò i loro sguardi durante le letture: vederli immersi, persi nella loro immaginazione, presi dal loro fantasticare. Una qualità che spero anche io di non perdere mai, che spero anche loro possano custodire".

Quanto al futuro, "contemporaneamente al Servizio Civile ho intrapreso un percorso di qualifica come operatrice turistica e social media marketing e ho iniziato un percorso universitario presso Unibo. Sia il mio precedente percorso di studi che il servizio civile saranno importanti per la mia carriera lavorativa di domani, hanno gettato le basi per quello che verrà. Il Servizio Civile non occupa tutta la giornata, così è possibile intraprendere anche altri percorsi in contemporanea". Da Roberta un consiglio ai giovani che vogliono intraprendere questo cammino: "Il Servizio Civile è un’esperienza positiva adatta a chi si vuole mettere in gioco. Certo, non andrà mai tutto a gonfie vele, ma serve essere motivati, aperti al confronto e partire con la consapevolezza che tutta l’esperienza saprà dare frutti. A Forlì ci sono tanti progetti, sul sito del Coordinamento Provinciale serviziocivilefc.it è possibile informarsi e scegliere la sede più adatta a sé per svolgere servizio civile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio civile, Roberta racconta la sua esperienza di volontaria: "Porterò nel cuore lo sguardo dei bimbi"
ForlìToday è in caricamento