rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
social

Il 'super-panzerotto' più grande al mondo arriva da Forlì: "Un omaggio ad uno degli street food più amati"

L' Associazione Panzerotto top Academy è nata in primavera dall'idea di un gruppo si appassionati di cucina pugliese, tra cui Gianluca Russo, 58 anni, originario di Cerignola ma residente da oltre 10 anni in Romagna

E' uno dei cibi tipici pugliesi più amati: fragrante e con un ripieno corposo. L'Ambasciata di Puglia di Forlì ha celebrato la prima Giornata mondiale del panzerotto, realizzando quello che, al momento, risulta essere il panzerotto più grande e costoso del mondo. Questa giornata è stata ideata dalla Associazione Panzerotto top Academy, che promuove e tutela questo prodotto nel mondo.

Tornando al 'super-panzerotto' è stato realizzato con “600 grammi d'impasto, per raggiungere un peso totale oltre il chilo, 50 cm di lunghezza, guarnito esternamente con insalata e pomodorini, sottoli, mozzarelle, taralli fatti a mano, per un prezzo finale di 60,00 euro”, comunicano dall'associazione dedicata. Il panzerotto realizzato dallo staff dell'Ambasciata di Puglia è un omaggio ad uno dei prodotti street food più amati.

La Giornata mondiale del panzerotto, si celebra il 21 novembre, per ora a Rotterdam, Hanoi, Londra, Laterza, Bari, Conversano, Torino. L' Associazione Panzerotto top Academy è nata in primavera dall'idea di un gruppo si appassionati di cucina pugliese, tra cui Gianluca Russo, 58 anni, originario di Cerignola ma residente da oltre 10 anni in Romagna e da sei anni e mezzo alla guida di Ambasciata di Puglia con la moglie Concetta (anche lei tra i membri dell'associazione). Russo, si legge sul sito è “ appassionato del buon cibo soprattutto se pugliese, terra che amo per le tradizioni, la cultura, i paesaggi e le atmosfere uniche”.

“L'idea dell'associazione – racconta - è nata durante il Covid, ma per ovvie ragioni sviluppata soltanto dopo, con l'obiettivo di fare qualcosa per il panzerotto, che non ha riconoscimenti a parte il Pat (Prodotti agroalimentari tradizionali). I panzerotti si fanno in tutto il mondo, un po' come la pizza, e sono patrimonio di tutti. Quello che vogliamo fare è promuoverlo nella maniera migliore, creare una rete di associati, fare in modo che le friggitorie che fanno prodotti di qualità vengano tutelate: avranno infatti un riconoscimento. Organizzeremmo corsi per professionisti e amatori e il prossimo anno ci sarà primo il campionato italiano dedicato a questo prodotto, che si svolgerà in Puglia. Nell'associazione stanno confluendo anche friggitorie dall'estero”, conclude Russo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'super-panzerotto' più grande al mondo arriva da Forlì: "Un omaggio ad uno degli street food più amati"

ForlìToday è in caricamento