rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
social

La parrucchiera si sposta raddoppiando gli spazi: "In progetto un angolo per la nail art"

L’inaugurazione, fissata per giovedì, prevede un brindisi al quale sono stati chiamati, con un invito personalizzato, tutti gli affezionati clienti e che si terrà al termine della prima giornata di lavoro nei nuovi locali

La parrucchiera Daniela Robertazzi, titolare del salone “Intrecci” di Forlì, sfidando le difficoltà del momento, ha deciso di ampliare l’attività, trasferendosi, sempre nella stessa via (2 Giugno), al civico 5, ristrutturando un locale di 50 mq, raddoppiando, di fatto, la superficie dedicata al benessere.

"Nuovi arredi e una serie di innovazioni per rendere il salone sempre più confortevole, come i faretti riscaldanti per garantire il massimo comfort durante i trattamenti. Ma non solo, le attrezzature e i prodotti sono sempre scelti con la massima cura e attenzione alla qualità - come spiega l’imprenditrice  -. Ci saranno 4 comode postazioni e, tra i prossimi progetti, c’è la creazione di un angolo dedicato alla nail art con la collaborazione di una estetista specializzata”.

L’inaugurazione, fissata per giovedì 27 ottobre, prevede un brindisi al quale sono stati chiamati, con un invito personalizzato, tutti gli affezionati clienti e che si terrà al termine della prima giornata di lavoro nei nuovi locali. Dopo due anni di pandemia, che hanno reso evidente il problema dell’abusivismo nel settore del benessere, la risposta dell’imprenditrice, associata a Confartigianato di Forlì, da 23 anni, è chiara: "Impossibile competere coi prezzi praticati da chi operando nel sommerso, non applica le norme igieniche, usa prodotti a basso costo ed evade le tasse, ma si può battere il lavoro nero con la qualità del servizio offerto e l’attenzione alla salute del capello e della persona. Senza dimenticare che solo il trattamento effettuato da un professionista garantisce il rispetto di tutte le prescrizioni igienico sanitarie previste dalla legge, con la sterilizzazione degli strumenti, la pulizia degli ambienti e la sanificazione. Elementi presenti anche prima della pandemia e che il Covid ha reso ancora più rigorosi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La parrucchiera si sposta raddoppiando gli spazi: "In progetto un angolo per la nail art"

ForlìToday è in caricamento