La kermesse cinematografica

Sedicicorto, 140 film in concorso. A Silvio Orlando il Premio Cinemaitaliano

Ci saranno quattro giurie tecniche e tre studentesche per le sezioni in concorso

Saranno 140 film i film in concorso su un totale di 158 film selezionati per il 20esimo Sedicicorto Forlì International Film Festival, di cui 87 sono anteprime. Ad attribuire i premi principali saranno 4 giurie tecniche, formate da professionisti di prestigio nel panorama nazionale ed internazionale, e tre formate da studenti. Sono le due sezioni internazionali, Movie e Animalab. A giudicare i corti di fiction internazionale sono stati invitati: il regista italo-egiziano Amira Ra, collaboratore di Marco Onorato e oggi impegnato nella realizzazione di programmi televisivi per la Rai, commercials e video musicali; Jorge Rivero, programmatore, curatore e collaboratore di festival, tra cui Cortomieres, Curtocircuíto, Settimana del Cortometraggio della Comunità di Madrid, Mecal Pro, Gijón International Film Festival; Davide Magnisi, docente e critico cinematografico, collaboratore di testate giornalistiche e siti web del settore, quali “CineCritica”, “CineCriticaWeb”, “Taxidrivers”, nonché membro del comitato di selezione della piattaforma WeShort.

Ad assegnare il Lumìn per il miglior corto d’animazione o sperimentale saranno: Michele Bernardi, animatore e creatore di film animati per il programma televisivo Pillole di Quark, dei corti animati per Pupi Avati e Daniele Lucchetti e film trailer per Igort, nonché di videoclip per diversi gruppi musicali e videografiche per importanti campagne pubblicitarie;  Eric Rittatore, tra i responsabili del settore Animazione per il blog giornalistico Afnews.info, collaboratore con il simposio internazionale su computer grafica e tecnologie digitali VIEW  Conference di Torino e membro dell'Associazione Culturale Cartùn creata a Genova dal critico e storico dell'animazione Giannalberto Bendazzi;  Massimo Missiroli, pop-up designer ed editore.

Le 2 sezioni Nazionali, Cortitalia (cortometraggi italiani) Andrea Chimento, giornalista e critico cinematografico, scrive dal 2009 su IlSole24Ore.com, collabora con diverse testate ed è ideatore e direttore responsabile del portale web longtake.it; Nicole Bianchi, giornalista (“ottoemezzo” e “Cinecittà News”), autrice tv, ha collaborato a mostre, libri e saggi (uno recente su Il portiere di notte di Liliana Cavani) dedicati alla Settima Arte; Carlo Griseri, giornalista e critico cinematografico, tra i curatori del portale Cinemaitaliano.info e ideatore del sito Agenda del Cinema a Torino. Ad decretare il miglior film per Cortinloco (sezione dedicata ai corti emiliano-romagnoli saranno: il regista e sceneggiatore Andrea Petrini; la redattrice di Movieplayer.it, nonché collaboratrice per diverse testate fra cui Screenworld e CinemaSerieTV Federica Cremonini; Luca Caprara, sceneggiatore, curatore di corsi, laboratori, rassegne, incontri sul cinema e direttore artistico del festival Cortodorico di Ancona. 

Sempre perla sezione Cortinloco, 5 critici in rappresentanza di altrettante testate giornalistiche presenteranno le loro recensioni dei film in concorso. Per le sezioni Animare, Under5, Student Bendazzi sono state formate giurie studentesche, con bambini/ragazzi dalla scuola d’infanzia fino alle scuole professionali di animazione, quest’ultime impegnate nella sezione Student Bendazzi che include le migliori opere internazionali di studenti di Cinema di animazione. A quelli previsti per la competizione ufficiale si aggiungono alcuni premi speciali, attribuiti dal comitato artistico del festival e in collaborazione con importanti partner. All’attore Silvio Orlando andrà il Premio Cinemaitaliano, in collaborazione con Cinemaitaliano.info: per la spontanea ed empatica presenza dell’uomo della porta accanto, capace d’interpretare personaggi contrastanti. Un uomo che con naturalezza trascina sul set una carica di emotiva affabilità. Un uomo che vorremmo vedere, come protagonista, nel nostro prossimo film del cuore.

Il Premio Generazione G, attribuito ad un interprete under30, andrà a Mila Damato: Una giovane attrice, capace di esprimere i sentimenti più nascosti, con una enorme forza espressiva e padronanza del set. Riteniamo Mina una delle più autorevoli interpreti di cui la scena del cinema italiano avrà in futuro bisogno. Nell’ambito delle iniziative previste per l’omaggio a Audrey Hepburn, è stato istituito un Premio alla carriera che verrà assegnato a Eliana Antonini, forlivese e controfigura dell’iconica attrice nel film Vacanze romane: per avere riscoperto tra le mura di casa, una donna capace di fare rivivere la dolcezza ed eleganza di un mito indimenticabile come Audrey Hepburn.

Anche il pubblico avrà un compito, tramite l’assegnazione del premio riservato alla loro scelta, per il miglior film in assoluto. Inoltre da quest’anno è istituito il Premio 16green, in questo caso riservato proprio ad uno spettatore. E’ stato istituito un concorso di idee che possano migliorare per originalità e fattibilità, l’impatto ambientale del Festival Sedicicorto. La migliore proposta sarà riconosciuta dalla direzione del Festival con un premio di 200 euro.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedicicorto, 140 film in concorso. A Silvio Orlando il Premio Cinemaitaliano
ForlìToday è in caricamento