← Tutte le segnalazioni

"Bidoni non consegnati, il mio calvario con i disservizi di Alea"

Redazione

Faccio parte del gruppo di condomini presso i quali, nel mese di luglio 2018, ha avuto inizio la distribuzione dei contenitori ALEA in quel di Castrocaro Terme e Terra Del Sole, senza alcun preavviso alle famiglie dei giorni e dell’orario di tale distribuzione. Per i condomìni passavano e chiedevano solo informazioni sulla possibilità di possedere bidoni personali per famiglia o se era meglio consegnare quelli condominiali, fermo restando che i contenitori per la raccolta dell’umido (organico) e  del secco (indifferenziato) rimanessero personali comunque.
Le informazioni date dagli operatori Alea addetti alla distribuzione, oltre a quelle sopra riferite, erano che per i condomìni avrebbero informato gli amministratori e, dopo apposita riunione, gli stessi avrebbero riferito ad Alea la scelta fatta.

Fin qui tutto quasi accettabile: in estate le persone spesso sono in ferie, ci sono famiglie che fanno parte di un unico nucleo e che lavorano negli orari in cui gli addetti Alea passavano, ecc.! Qualche giorno dopo la riunione di condominio, mi trovo nella buchetta della posta l’avviso che sono passati a consegnarmi i bidoni del secco e dell’umido e che, dato che non c’ero, devo andare a prendermeli. La data dell’avviso è il  31 luglio alle ore 12.30: magari sono partita per le ferie, oppure ho la fortuna di poter trascorrere la giornata al mare! Devo andare quasi a Villa Selva da Castrocaro (circa 20 km)! Vado e… trovo tutto chiuso! ‘’Sa com’è signora: è la settimana di Ferragosto’’, mi sento dire al telefono! Spiego che ero in ferie e che nessuno aveva avvisato che sarebbero passati, per poter mandare qualcuno a casa a ritirarmeli!

Approfitto nella telefonata per dire, inoltre che, essendo il mio condominio senza un cortile, ma direttamente sulla strada in tutto il suo perimetro, i bidoni comuni di carta e plastica sono 24o re al giorno per  365 gg all’anno in prossimità della strada, dove chiunque può gettarvi qualunque cosa! E per tale motivo (come comunicato all’amministratore)  che dissento dall’uso in comune e manifesto l’esigenza di avere i miei bidoni personali anche per plastica e carta! Non intendo pagare multe per la raccolta errata degli altri e di qualunque passante che vi getterà di ogni! Specie le feci dei cani, che già ora nei marciapiedi sono aumentate a soli pochi giorni dalla sparizione dei cassonetti! Io stessa ho un cane e  anche nei suoi riguardi e per la sua gestione dimostro grande attenzione per l’ambiente. Per tale richiesta sono stata messa in attesa e al 17 di settembre ancora non mi è stato consegnato nulla! Né secco, né umido.

Dicono che devo andare io a prendermeli! quando sono loro ad essere NON organizzati! Beh, io non ho la possibilità di farlo! Ho telefonato dopo ferragosto ben 5 volte e solo il 18 settembre un responsabile si è degnato di contattarmi per dirmi che devo andare io a ritirare quelli personali e che qualcuno mi chiamerà per venire a vedere se veramente posso avere anche gli atri bidoni. Dopo 2 giorni mi hanno richiamato per dirmi che non avrò ciò che richiedo, semplicemente perché è una loro decisione! Per strada non vi è più alcun cassonetto ed io non posso gettare l’umido e il secco da nessuna parte!!! Faccio la differenziata da quando vennero collocati i cassonetti stradali per la raccolta differenziata, ed ora mi ritrovo a non ricevere ciò che mi spetta e pare mi debba pure adeguare a prendere le multe, in futuro, di chi verserà qualunque cosa nei cassoni del condominio posti alla mercé di chiunque !  È una vergogna la gestione, l’organizzazione e la mancanza di logica di ciò che ALEA sta facendo!!!
E questo è solo uno dei problemi che ci sono!!!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
ForlìToday è in caricamento