← Tutte le segnalazioni

Altro

Un cittadino si lamenta: "Continue violazioni alle norme anti coronavirus"

Via Martiri delle Foibe, 1 · Romiti

Scrive Roberto: "Sono un residente delle case popolari acer vicino al parco Elio Santarelli. Dall'inizio della quarantena e con le successive modifiche dei dpcm e al totale lockdown di marzo, ho potuto verificare di persona, durante le obbligatorie uscite per far espletare i bisogni fisici del mio animale domestico, che il parco sopracitato rimane ancora oggi utilizzato da molte persone nonostante il decreto del comune che vieta l'utilizzo e lo stazionamento nelle aree verdi pubbliche e che l'argine del fiume viene giornalmente utilizzato per fare jogging. Nonostante le mie ripetute segnalazioni, l'ultima effettuata il 9/04/2020, non ho visto alcun intervento da parte delle forze dell'ordine"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Concordo con chi si lamenta per il mancato rispetto delle nuove norme contro il covid 19. Non si può pensare che ogniuno deve comportarsi come meglio crede e chi si lamenta deve stare chiuso in casa perché così facendo non si rispetta ne gli altri e neanche se stessi. Ci vorrebbero più controlli da parte degli organi competenti

  • Caro (!) Roberto nella tua segnalazione sembra che non ci sia niente che funzioni. Perché non fai domanda per entrare nella polizia municipale? Saresti la soluzione a tutti mali del mondo. Paolo Mengozzi

    • Caro Paolo Mengozzi, uscire per portare fuori il cane è lecito (entro 250mt dall'abitazione), uscire e giocare in un parchetto insieme ad altre 10 persone, tra bambini ed anziani, dove è stato vietato da un decreto comunale no. Inoltre, visto che scrivere senza conoscere la legge o determinati requisiti sembra essere una pregogativa, ti invito a chiamare il 112, 113 o 0543 712000 e chiedere i requisiti per entrare nelle forze dell'ordine che, a titolo informativo per chi non lo sapesse, ci vuole un concorso dove, oltre ai requisiti specifici di istruzione, sono presenti requisiti fisici che, mi dispiace dirlo, sono estremamente restrittivi (almeno 1.70mt di altezza, un peso non superiore a 90kg e sono solo indicativi visto che non sono questi). Quindi, invece di scrivere mi*****te, informati. Grazie

  • Concordo con Paola, se sei preoccupato per la tua salute, resta in casa e lascia in pace chi per motivi suoi va dove gli pare, lontano da te e che quindi non ti può far danni....

    • Questo e' comunque il solito atteggiamento degli italiani in generale. Se la regola esiste ed ESISTE dobbiamo rispettarla tutti. Peccato che questo e' il paese dei furbi. Funziona così Tu rispettala che io faccio quello che mi pare. Complimenti Paolo. Siete proprio dei bravi cittadini. Concordo con Roberto al 100%.

      • Questo e' comunque il solito atteggiamento degli italiani in generale. Se la regola esiste ed ESISTE dobbiamo rispettarla tutti. Peccato che questo e' il paese dei furbi. Funziona così Tu rispettala che io faccio quello che mi pare. Complimenti Paolo. Siete proprio dei bravi cittadini. Concordo con Roberto al 100%.

        Grazie Simona, vedo che non sono l'unico che è preoccupato di questi italiagliani (ps per i pignoli: l'ho scritto apposta sbagliato) sottosviluppati cerebralmente che """"""pensano"""""" di essere i nuovi einstein in medicina e legge. Poi che non vadano a piangere dai medici quando probabilmente si ammaleranno di qualcosa e spero con tutto il cuore 2 cose: 1) che gli venga qualcosa di serio (tipo il caro virus a cui loro non prestano la dovuta attenzione o una delle sue varianti degli anni passati) 2) che i cari medici dell'ospedale o di qualunque altra clinica pubblica o privata gli diano un bel calcio negli zebedei lasciandoli a "deperire" senza cure visto che da ben 2 mesi e mezzo i suddetti medici si stanno a fare un deretano grosso come Giove per non far morire tutte le persone infette, guarda caso più di 12000 i positivi in tutta l'emilia romagna. (dato aggiornato al 27/04/2020 da https://lab.gedidigital.it/gedi-visual/2020/coronavirus-i-contagi-in-italia/emilia-romagna.php)

    • Con una frase del genere, sei proprio l'esempio pratico del come mai sto paese va a farsi benedire. Se ci sono delle regole, per quanto sbagliate in moltissimi casi, vanno seguite non perchè siano, per l'appunto, giuste o sbagliate ma per non diventare possibili veicoli di infezione. Oggi si esce nel parchetto, domani si va al supermercato, il giorno dopo si va al mare...basta che in una di queste situazioni becchi uno infetto asintomatico e nel deretano se lo prendono tutti quelli che ti stanno attorno. Visto che non è stato ulteriormente compreso, ci sono scienziati che hanno studiato il tasso di diffusione del contagio, il tasso della mortalità ed altri tassi vari dove viene dichiarato che il rapporto di infezione stava su 1:3 ad inizio pandemia (tradotto: 1 persona infetta può infettare fino a 3 persone); se non sbaglio (e sono umano quindi posso sbagliare) ora il tasso di contagio sta su 1:1,5 più o meno ( cosa che comunque non spiega l'aumentare continuo dei contagi) ed è grazie proprio a quelle regole imposte da questo stato che tanto offendiamo (io in primis). Tutte queste informazioni puoi andartele a cercare su giornali ufficiali come Science invece di andare a guardare i video di Dino Tinelli o Maurizio Fedeli et simili

  • Io non esco mai da casa e mi faccio i fatti miei.Non guardo con le finestre socchiuse, non denuncio nessuno. Noi dobbiamo tutelarci e col nostro compprtamento tuteliamo le altre persone .Gli addetti a far rispettare le regole faranno il resto.

    • Sono d'accordo con te, Paola, e sostanzialmente hai ragione sul non denunciare nessuno. Ma neanche le forze dell'ordine ci tutelano. A pasqua il parco che ho segnalato era pieno di gente con bambini ed anziani senza mascherina dalle 10 di mattina fino alle 21 di sera e tutti nei giochi del parco che, se non lo sapeste, NON SI POSSONO USARE. Sono venute le forze dell'ordine e, nonostante abbiano visto tutte queste persone, non avendo mascherine e guanti, non sono nemmeno scesi dal furgone di servizio e le hanno lasciate andare. Io esco 2 volte al giorno per portare fuori il mio animale domestico, non per fare i miei comodi, ho rinunciato ad effettuare i lavori nel nuovo appartamento acer in cui dovevo trasferirmi prima della quarantena perchè, oltre a non poterli fare per legge, il nuovo condominio è pieno di persone che sono nella fascia d'età più a rischio (anziani over 65 con 2 o più infezioni preesistenti) e devo stare attento quando esco nel condominio dove abito abitualmente perchè 1 residente è deceduto per cause sconosciute e 1 è stato portato in ospedale 2 giorni fa con febbre alta e una grave infezione ai polmoni di origine sconosciuta, tra l'altro scortata da una badante anch'essa nella fascia di età critica.

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento