I "teslari" forlivesi svelano le auto elettriche: "Tanti vantaggi e un'accelerazione da Ferrari"

Il mondo della mobilità elettrica si fa conoscere a Forlì grazie a un gruppo di appassionati: "L'auto elettrica è il futuro, dà tanti vantaggi che la gente spesso non sa"

Il futuro arriva in città: lo fa in silenzio e con grande eleganza, a bordo delle quattro ruote elettriche più famose al mondo. Sono le Tesla forlivesi a portare quest'aria di novità in città, con un raduno di auto elettriche in programma domenica 20 settembre. A raccontarci le "meraviglie" delle vetture elettriche è Daniele Sperti, 25enne forlivese, creatore e portavoce di un gruppo di 20 forlivesi che posseggono una Tesla o un'auto 100% elettrica. Daniele, membro di Tesla Owners Italia, associazione che riunisce tutti i possessori di Tesla del Paese ci introduce al mondo dei "teslari" e della mobilità sostenibile.

Il mondo delle vetture elettriche per molti è ancora un mistero. Cosa significa per te farne parte?
Quella delle auto elettriche è una famiglia che ci unisce tutti qunti. Il mondo elettrico è una cosa nuova. Molte persone hanno paura di questa novità, spesso temono di non saper fare a ricaricare l'auto o di avere altri problemi.

Le persone ti pongono molte domande quando scoprono che hai un'auto elettrica?
Sì. La domanda più frequente è "dove la ricarichi?" Se non si ha un'auto elettrica non ci si fa caso, ma poi ci si rende conto che le colonnine di ricarica ci sono e sono anche comode. Poi ci sono tanti altri vantaggi. C'è l'esonero del bollo, anche se è una supercar come la Tesla, poi lo sconto sull'assicurazione, il permesso di circolare nella Ztl a Forlì e altre agevolazioni.

Cosa ti affascina della mobilità elettrica?
Sicuramente l'econsostenibilità, ma anche il fattore rumore: nelle nostre città c'è anche tanto inquinamento acustico, immaginate come sarebbe far girare le auto elettriche nel centro storico. Credo che tutto quel silenzio sarebbe una goduria per i forlivesi.

Il vostro raduno del 20 settembre parte dal parcheggio del centro commerciale Punta di Ferro dove è presente il punto di ricarica Tesla. Cosa significa per te essere un "teslaro"?
A oggi l'auto elettrica con più autonomia è la Tesla. Molte vetture elettriche sono auto da città, mentre Tesla ha messo a punto anche una ricarica veloce, completa e gratuita in 15-20 minuti. Il punto però è solo per le Tesla. Con questi vantaggi negli anni si va a recuperare l'importante spesa iniziale (per la Tesla Model 3 si parte dalla cifra di 49mila euro, ndr). 

La Tesla in pratica è una supercar. La si può paragonare a una Lamborghini o una Ferrari?
Ha un'accelerazione da paura. Da 0 a 100 ha dimostrato che può battere anche una Ferrari durante la sfida all'aeroporto dello scorso anno. L'energia elettrica è istantanea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qual è l'obiettivo del raduno del 20 settembre?
L'obiettivo è far conoscere queste vetture. L'auto elettrica è il futuro, dà tanti vantaggi che la gente spesso non sa e poi è un'occasione per vedere dal vivo le Tesla di Forlì. Le porteremo anche sulla diga di Ridracoli. E' una grande occasione per conoscerle dal vivo. Non esistono concessionari Tesla in Italia, esistono solo degli showroom in alcune città dove si possono esclusivamente ordinare i modelli online.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento