rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
social Bertinoro

Gambero Rosso incorona 4 vini del territorio: premiati tre sangiovesi ed un'albana

Spicca poi il riconoscimento ad un'Albana di Bertinoro, della cantina Celli, con Tre Bicchieri al vino Albana Secco I Croppi 2020, una conferma per la Cantina, già premiata con questo massimo risultato nelle edizioni 2017, 2018 e 2019

Ogni anno gli esperti della guida Vini d’Italia del Gambero Rosso Editore giudicano migliaia di campioni dei vini italiani, suddivisi per regione. Il premio più ambito è il Tre Bicchieri, assegnato ai vini tipici di ciascuna regione che rappresentano il massimo della qualità. L’Emilia-Romagna si conferma terra di grandi vini, con 15 Tre Bicchieri, di cui 7 in Romagna.

Per i rossi, i riconoscimenti con il massimo numero di bicchieri vanno al Sangiovese Oriolo 2018, dell'Azienda agricola I Sabbioni di Forlì, i cui vini sono soliti ai riconoscimenti del Gambero Rosso. Secondo l'azienda, è il vino che esprime con maggiore purezza l’identità territoriale del sangiovese di Oriolo, la piccola sottozona (MGA) che è attorno alla Torre di Oriolo, nelle prime colline tra Faenza e Forlì, nel cuore della Romagna.
 

Premiato anche il Sangiovese Predappio Godenza 2019 della tenuta Noelia Ricci, un vino molto amato dagli esperti della guida, premiato con i Tre bicchieri anche nel 2021, 2019, 2017.  Il vino è proveniente da agricoltura biologica. Noelia Ricci è un progetto nato nel 2010 all’interno della Tenuta Pandolfa, una Tenuta ricca di storia che si estende per 140 ettari a Predappio, ai piedi dell’appenino Tosco-Romagnolo. 

Anche  per il  Sangiovese Modigliana I Probi riserva 2018 di Villa Papiano arrivano i Tre bicchieri ed anche in questo caso non sono una novità: la tenuta, che fa agricoltura certificata biologica, ha una storia di confine e di viticoltura appenninica, in bilico tra Romagna e Toscana, provincia e città, incastrata in un Appennino primitivo e boscoso, a metà strada tra una matrice naturale antichissima e un sentire attento alle fantastiche possibilità della vite.

Spicca poi  il riconoscimento ad un'Albana di Bertinoro, della cantina Celli, con  Tre Bicchieri al vino Albana Secco I Croppi 2020, una conferma per la Cantina, già premiata con questo massimo risultato nelle edizioni 2017, 2018 e 2019. L’Albana secco I Croppi è stato giudicato nel 2019, per esempio “Un bianco monumentale per idea, stile, esecuzione” proprio dalla guida Vini d’Italia.  Mauro Sirri e Emanuele Casadei, titolari della Cantina Celli di Bertinoro, affermano: “Siamo onorati di ricevere per la quarta volta questo riconoscimento su uno dei nostri vini portabandiera: I Croppi 2020 esprime a pieno la personalità del vitigno Albana e il carattere del territorio bertinorese con evidenti note sapide. Un vino bianco di struttura, elegante e di facile abbinamento gastronomico, che dalla vendemmia 2020 gode anche della certificazione bio”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gambero Rosso incorona 4 vini del territorio: premiati tre sangiovesi ed un'albana

ForlìToday è in caricamento