rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
social

Il locale di sushi inaugura in una nuova veste: "Torno a fare quello che mi piace"

Di fatto “il progetto ambizioso che abbiamo creato nel 2019 ci ha portato ad una rapida espansione, nonostante i lockdown, con punti vendita, oltre a che a Forlì, a Faenza, Cervia e Casalecchio", spiega Zaccarelli.

Il punto vendita della catena che dal 2109 offre cibo giapponese con molte 'contaminazioni' italiane, cambia veste e nome a Forlì e diventa più 'intimo', con più spazio alla cucina a domicilio ed un giardino rinnovato. Lo racconta Nicola Zaccarelli, 39enne meldolese che, dopo avere portato qualche anno fa in città “Melo Sushi”, oggi è titolare della nuova creatura “Zak sushi lab”.

Di fatto “il progetto ambizioso che abbiamo creato nel 2019 ci ha portato ad una rapida espansione, nonostante i lockdown, con punti vendita, oltre a che a Forlì, a Faenza, Cervia e Casalecchio. Dovendo seguire quattro sedi, mi mancava poter fare quello che mi piace, ovvero cucinare a casa delle persone, così, insieme al mio ormai ex socio, ho preso la decisione di tenere il punto di Forlì e lasciare a lui gli altri”, spiega Zaccarelli. Questa novità porta anche al cambiamento del nome del locale di viale II Giugno, che diventa, appunto“Zak sushi lab”, inaugurato giovedì.

Il laboratorio italiano del sushi offre sempre asporto e chef a domicilio, ma “senza essere imbrigliati in un'azienda grande, offriamo proposte sempre diverse e i prezzi sono più accessibili, proponiamo sconti per gli studenti, essendo vicini al Campus, e abbiamo convenzioni con palestre e aziende”.

Allo “Zak sushi lab” si potrà mangiare anche sul posto, nel giardino estivo, che è stato risistemato e potrà accogliere da subito 13 coperti che cresceranno fino 20. Oltre a Zaccarelli il team è composto da 3 dipendenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il locale di sushi inaugura in una nuova veste: "Torno a fare quello che mi piace"

ForlìToday è in caricamento