Finanziamenti verdi? Impariamo come

Il 20 e il 21 giugno a Forlì un seminario gratuito per conoscere i fondi diretti erogati dalla Commissione europea e come accedervi

di Serge Melki

Siamo ormai abituati al fatto che ci siano le idee ma manchino i soldi per realizzarli. Se a volte succedesse il contrario? Proprio così. L’Italia, per esempio, utilizza molti meno fondi di quelli messi a disposizione dalla Commissione europea, tanto che per il quadriennio 2007-2011 il nostro Paese lascia in Europa 22 miliardi di euro, saldo negativo tra fondi versati e ricevuti. Si può fare qualcosa? Sicuramente sì, cominciando con il fare la conoscenza dei finanziamenti direttamente erogati dalla Commissione europea, la loro diffusione, il loro utilizzo e le concrete possibilità di accesso. Tra i molti ambiti grande attenzione è dato dall’Unione europea a quello della green economy, dall’energia all’ambiente in senso lato.

Proprio con lo scopo di fornire informazioni mirate affinché l’Europa si dimostri una terra creatrice di opportunità, prosperità e talento, capace di migliorare la vita dei suoi cittadini sul piano dei diritti, dei prodotti, dei servizi è stato organizzato il seminario di informazione sui finanziamenti diretti che si terrà giovedì 20 e venerdì 21 giugno a Forlì, in Corso della Repubblica 5, presso la Camera di Commercio.

Quarto appuntamento 2013 del ciclo di incontri sul territorio organizzati dal Dipartimento Politiche Europee, d’intesa con l’Istituto Europeo di Pubblica amministrazione (EIPA) e in collaborazione con Enterprise Europe Network (EEN) e Europe Direct, il seminario si articola in due giornate di lavori, con una prima parte informativa e una seconda di carattere operativo, e approfondisce i temi del Quadro Logico e del Budget di Progetto e le nuove linee di finanziamento previste dalla Commissione europea per il periodo 2014-2020.

Il corso, gratuito, è destinato a Enti Locali, altri enti pubblici, cittadinanza, imprese, università, ONG e qualunque soggetto interessato a partecipare alla progettazione comunitaria. L'iscrizione al seminario è aperta  e si può efettuare direttamente sul sito www.finanziamentidiretti.eu).
 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
ForlìToday è in caricamento