Magazine
Summer

Calabria d’estate: i posti speciali da visitare

Dal mare all’altopiano della Sila, ecco alcune location imperdibili per l’estate calabrese.

La Calabria, terra di miti e leggende, è un mosaico di bellezze naturali e tesori storici incastonati tra il mar Tirreno e lo Ionio. Questa regione, che Omero descrisse come la patria di Scilla e Cariddi, custodisce un patrimonio culturale e paesaggistico che incanta e affascina. Dalle acque cristalline delle sue coste alle verdi montagne dell'entroterra, la Calabria offre un'esperienza variegata e indimenticabile per chi decide di esplorarla durante l'estate.

Terra di miti e leggende, culla di bellezze naturali e tesori storici. Una regione che Omero descrisse come “la patria di Scilla e Cariddi” e che vanta un paesaggio multiforme: dal mare (sempre cristallino, dovunque andiate) ai monti (l’altopiano della Sila è memorabile). Una regione perfetta per chi cerca bellezze naturali, visite culturali oppure semplice relax.

Ecco cinque posti che non puoi assolutamente perderti se visiti la Calabria d’estate.

1. Tropea

Tropea è una delle perle della Calabria, conosciuta per le sue spiagge bianche e le acque turchesi. Il centro storico è affascinante, con le sue strette viuzze, i palazzi nobiliari e le chiese antiche. Da non perdere è la visita al Santuario di Santa Maria dell'Isola, situato su uno sperone roccioso a picco sul mare. 

Tropea, come si sa, è anche famosa per la sua cipolla rossa, un ingrediente tipico della cucina calabrese.

2. Scilla

Situata sulla Costa Viola, Scilla è un pittoresco borgo marinaro che affascina per la sua bellezza e la sua storia. La leggenda vuole che qui abitasse il mostro Scilla, narrato nell'Odissea di Omero. Di particolare interesse il quartiere di Chianalea, conosciuto come la "Venezia del Sud", suggestivo, anche e soprattutto per via delle sue case costruite direttamente sul mare. 

Il Castello Ruffo, che domina il paese, offre una vista panoramica spettacolare sullo Stretto di Messina.

3. Capo Vaticano

Capo Vaticano, vicino a Ricadi, è celebre per i suoi panorami mozzafiato e le sue spiagge incontaminate. La vista dal promontorio è una delle più belle della Calabria, con scogliere a picco e calette nascoste che offrono un mare cristallino, ideale per chi voglia fare snorkeling. Tra le spiagge più apprezzate dai turisti c’è sicuramente Grotticelle, un’oasi di bellezza e tranquillità.

4. Gerace

Una tappa obbligata per chi ama la storia e l’arte. L’antico borgo medievale di Gerace, situato nell'entroterra della Locride, è noto per le sue chiese, il castello normanno e le pittoresche strade lastricate. Passeggiare per Gerace è come fare un salto indietro nel tempo, in un'atmosfera di quiete e bellezza.

La Cattedrale è una delle più grandi della Calabria: un magnifico esempio di architettura romanica, considerata “bene architettonico di interesse nazionale”.

5. Sila

E per chi vuole stare a contatto con la natura più incontaminata, fuggendo dalla calura delle spiagge celabresi, la Sila offre una possibilità tra le più originali. 

Questo altopiano montuoso è il cuore verde della Calabria, con foreste rigogliose, laghi cristallini e sentieri escursionistici. Il Parco Nazionale della Sila è ideale per attività all'aria aperta come trekking, mountain bike e picnic. 

Articolo originale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ForlìToday è in caricamento