Congresso Aics, Catia Gambadori confermata presidente provinciale

Ambiziosi gli obiettivi prefissati dalla presidente Gambadori per il prossimo mandato. «Non è più possibile basare le nostre entrate economiche e il nostro tesseramento diretto su una o poche discipline"

L’assemblea dei delegati Aics ha quindi rinnovato, sabato mattina al Grand Hotel di Forlì, la propria fiducia al presidente uscente Catia Gambadori. Al congresso presenti anche il presidente nazionale Aics, Associazione italiana cultura sport, l’onorevole Bruno Molea, e il presidente regionale Aics Giovanni Scalese. "La recente assegnazione alla città di Forlì del titolo di “Città’ Europea dello Sport 2018 - ha affermato Gambadori - sottolinea la ricchezza che le nostre società di base, attraverso la loro attività, rappresentano per il nostro territorio. Anche Aics contribuirà con le sue società, come tutto il mondo sportivo forlivese, alle manifestazioni che si svolgeranno per tutto l’anno valorizzando l’impiantistica, l’aspetto turistico ed economico di questo evento, ma anche il valore sociale, culturale ed educativo dello sport. La sfida per il futuro è quella di stimolare la crescita e la partecipazione dei giovani e di valorizzare le diversità come ricchezza non solo nella nostra associazione, ma anche dell’ intera società. Sono questi gli obiettivi che devono stimolare il nostro agire quotidiano a investire risorse ed energie per i prossimi quattro anni".

continua nella pagina successiva ====> OBIETTIVI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un'auto in sorpasso, sciagura in via Del Partigiano: ciclista perde la vita

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento