rotate-mobile
Motociclismo

Dovizioso racconta tutte le fratture subite nell'incidente: "In carrozzina per due-tre settimane"

 Il pilota forlivese, dopo esser stato ricoverato al "Careggi" di Firenze, era stato trasferito all'ospedale di Sassuolo per esser operato dall'equipe del professor Giuseppe Porcellini

"Io mi sento bene". Procede il recupero di Andrea Dovizioso dopo l’incidente con la moto da cross che l’ha visto protagonista suo malgrado il 9 aprile scorso, intorno alle 11, sul tracciato di Terranuova Bracciolini, nella frazione di Tasso, in provincia di Arezzo. Il pilota forlivese, dopo esser stato ricoverato al "Careggi" di Firenze, era stato trasferito all'ospedale di Sassuolo per esser operato dall'equipe del professor Giuseppe Porcellini.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

“Hanno sistemato la frattura della clavicola con l'inserimento di una placca e ricostruito il legamento acromion claveare - aveva spiegato l’ex iridato della 125cc -. È stata un’operazione lunga, ma perfettamente riuscita". Dodici giorni dopo l'intervento, Dovizioso è tornato all'ospedale di Sassuolo per il primo controllo dopo l'operazione. "Mi hanno tolto i punti e spiegato nei dettagli l'intervento - scrive il forlivese in una storia su Instagram -. Io mi sento bene". Sono tre le foto pubblicate, che mostrano una lunga cicatrice all'altezza della clavicola destra. Ora lo attende una lunga riabilitazione con lo staff del Fisiology Center e il massofisioterapista Fabrizio Borra.

L'ex pilota di Ducati, Honda e Yamaha ha pubblicato anche un video per ringraziare i suoi tifosi per l'affetto ricevuto ed aggiornare sulle sue condizioni di salute: "Nell'ultima settimana ho avuto un supporto inaspettato", spiegando che nella brutta caduta ha riportato la frattura della clavicola destra e che durante l'intervento è stato curato il legamento dell'acromion. "Le altre fratture non sono gravi e ci vorrà pazienza - tiene a puntualizzare -. Mi sono rotto due costole, tre apofisi vertebrali, una piccola crepa nello sterno; ho fatto arrabbiare il nervo del ginocchio sinistro ed ho avuto una piccola paresi del piede, ma ha già ripreso al 100%".

Dovizioso ha inoltre subìto la frattura composta del polso sinistro, aggiungendo di aver anche "una piccola frattura nell'acetabolo del bacino. Devo dargli del lei e quindi dovrò usare la carrozzina per due-tre settimane". L'esperienza ha segnato Dovizioso: "Io credo che quello che ci succede nella vita, quando prendi queste botte, dia la possibilità di avere un focus più chiaro, di capire di cosa vuoi vivere, che cosa vuoi fare. Quindi sto processando, adesso ho tanto tempo per pensare, ma credo che si può prendere del positivo da questo aspetto. Volevo ringraziare le persone che mi circondano, mi ritengo molto fortunato".

L'ex vicecampione della MotoGp cita 'amico Yuri Naldini, che l'ha soccorso dopo lo schianto con perdita di conoscenza, ma anche Fabrizio Borra, con il quale "dal 2005 abbiamo instaurato un rapporto che è diventato amicizia e stima reciproca. Tutte le volte che vede il mio numero nel cellulare risponde sempre. Avere questa tempestività e indirizzarmi nel modo migliore fa la differenza. La sua famiglia e il Fisiology Centre, dalla prossima settimana, sicuramente mi vedranno molto di più".

Dal forlivese anche un ringraziamento al professor Porcellini: "Non è la prima volta che mi opera. È sempre stato molto disponibile, anche questa volta è riuscito a coccolarmi, a fare una grande operazione alla clavicola e a gestirmi su tutto il resto del corpo". L'ex MotoGp, ringraziando anche l'ospedale "Careggi" dove è stato inizialmente ricoverato, spiega di aver vissuto "una settimana tosta all'ospedale di Sassuolo, ma tutte l'equipe mi hanno fatto vivere questi sei giorni nel migliore dei modi. Adesso ci rimettiamo a posto e si riparte". Tantissimi i messaggi al video, tra i quali quello dell'ex compagno di squadra Danilo Petrucci, anche lui alle prese con un brutto infortunio: "Fortuna non hai perso la memoria sennò era difficile ricordarsele tutte le fratture". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dovizioso racconta tutte le fratture subite nell'incidente: "In carrozzina per due-tre settimane"

ForlìToday è in caricamento