rotate-mobile
Sabato, 20 Agosto 2022
Altro

Calcio a 5, il Forlì piazza il colpo: preso il capocannoniere Artoum Younes

“È stata una trattativa rapida perché fin dall'inizio Younes si è subito dimostrato interessato a venire a Forlì", gonfia il petto il diesse

Un colpo di mercato che può spostare gli equilibri. Il marocchino classe 1989 Artoum Younes, capocannoniere del passato campionato di serie C1 con 30 gol, svincolatosi dal Santa Sofia, ha accettato l'offerta del diesse Ghirelli e guiderà l'attacco forlivese nel prossimo campionato: “È stata una trattativa rapida perché fin dall'inizio Younes si è subito dimostrato interessato a venire a Forlì – gonfia il petto il diesse - è sicuramente un giocatore che non scopro io e che ha dimostrato negli anni le sue qualità ,un profilo che ci permette di colmare alcune alcune del nostro roster in una zona del campo dove lo scorso anno eravamo carenti. Sono sicuro che Younes ci darà una grande mano e che si integrerà al meglio nel nostro spogliatoio”.

Laterale offensivo dalle spiccate doti offensive, Younes arriva in Italia all'età di 9 anni e all'età di 18 anni si avvicina al futsal entrando nel settore giovanile del Santa Sofia. Anno dopo anno Younes scala le gerarchie della società bidentina e a suon di gol ne diventa il terminale offensivo temuto in tutta la regione: “Sarò per sempre grato al Santa Sofia per questi fantastici anni passati assieme dove sono cresciuto sia come atleta che come uomo – racconta Artoum – ma ho ritenuto che a 33 anni era arrivato il momento di provare una nuova avventura alzando l'asticella degli obiettivi”.

“E' stato facile per me scegliere Forlì – continua il nuovo bomber forlivese – arrivo in società blasonata, organizzata e con tanta ambizione, il posto giusto per trovare nuovi stimoli e cercare di confermarmi a livello realizzativo tra i migliori marcatori della categoria per dare il mio contributo alla squadra per confermarsi ai vertici della categoria”.

“Il fatto di ritrovare ragazzi come capitan Cangini e Cassano che conosco bene da tanti anni mi ha aiutato nella scelta ma determinante è stato il fatto di ritrovare mister Vespignani con cui ho avuto il piacere di giocare per un paio di anni all'inizio della mia carriera – conclude Younes - è una bravissima persona e un tecnico preparato a cui piace lavorare seriamente, io mi metterò a completa disposizione per ripagare la fiducia che ripone in me la società. Sono certo che assieme potremo puntare in alto e ci divertiremo!”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5, il Forlì piazza il colpo: preso il capocannoniere Artoum Younes

ForlìToday è in caricamento