rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Calcio a 5

Calcio a 5, l'Oleodinamica centra l'obiettivo: accesso diretto alla finale playoff

La finale si disputerà in gara unica al Pala Marabini di Forlì il 22 aprile contro la vincente della semifinale fra la Mernap Faenza terza e il Futsal Sassuolo che ha chiuso quarto che si giocherà in casa dei manfredi sabato 15 aprile

Miglior conclusione di regular season non poteva esserci in casa Forlì; la vittoria per 4-2 nel derby contro il Santa Sofia permette ai ragazzi di mister Vespignani di chiudere il campionato al secondo posto in virtù degli scontri diretti favorevoli sulla Mernap Faenza appaiata ai galletti a quota 42 punti. Secondo posto che garantisce all’Oleodinamica Forlivese di qualificarsi direttamente alla finale play off avendo staccato di più di 10 punti il Villafontana quinto sconfitto sabato scorso sul campo del Futsal Sassuolo. Finale che si disputerà in gara unica al Pala Marabini di Forlì il 22 aprile contro la vincente della semifinale fra la Mernap Faenza terza e il Futsal Sassuolo che ha chiuso quarto che si giocherà in casa dei manfredi sabato 15 aprile.

La partita

Tra i pali biancorossi vista l’assenza per infortunio di Cassano fa il suo esordio assoluto in prima squadra il classe 2001 Nicolò Ravaioli. Partita che si mette subito in discesa quando al secondo minuto Benhya dalla distanza trafigge Perini per il vantaggio forlivese . Forlì continua a spingere prima con una girata alta di Di Maio al 5′ poi con Fabbri al 10′ che, liberato in area da Salles, calcia fuori. Al 13′ Salvatore con una puntata rasoterra chiama Perini alla deviazione in spaccata. Raddoppio che si concretizza comunque al 17′ con lo stesso Salvatore che va via nello stretto a due difensori e dal limite incrocia sotto la traversa. Al 18′ primo squillo per gli ospiti con una puntata di Canestrini che Ravaioli mette in corner in spaccata. Al 19′ arriva anche la terza rete forlivese con Cangini e Salles che scambiano di prima col capitano forlivese che insacca libero sul secondo palo. Al 26′ la più grossa occasione degli ospiti con puntata di Majdouli che esalta i riflessi di Ravaioli abile a bloccare in due tempi. Al 27′ ancora Salles ad imbucare per Simone che stoppa a seguire ma solo davanti a Perini si fa ipnotizzare dall’uscita dell’estremo difensore ospite. Al 28′ ancora Santa Sofia sempre con Majdouli che va via sulla sinistra ma di punta incrocia troppo e la palla esce sul fondo.

Forte del triplo vantaggio Forlì parte subito convinto nella ripresa e fa calare il sipario sulla contesa al 2′ minuto: Ravaioli lancia Di Maio che mette giù il pallone e si gira in un fazzoletto non lasciando scampo a Perini con un rasoterra potente. Al 5′ Forlì potrebbe dilagare ulteriormente ma dal dischetto del rigore Benhya prova a piazzarla ma Perini in spaccata respinge. La gara è ampiamente decisa e in tribuna in tanti hanno un occhio a quello che succede a Sassuolo. La gara scivola via comunque piacevole con gli sopiti che trovano due reti che rendono meno amaro il passivo al 16′ con Majdouli abile ad inserirsi in area e fulminare con un diagonale Ravaioli e al 31′, in pieno recupero, col giovanissimo Ghiberti abile sul secondo palo ad insaccare sugli sviluppi di un corner dalla sinistra per il 4-2 finale.

Il campionato biancorosso

Forlì che chiude la stagione regolare al secondo posto con 42 punti frutto di 13 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte col quinto miglior attacco con 82 reti segnate e la seconda miglior difesa con la porta forlivese bucata solo 51 volte. Forlì che può vantare ben 5 marcatori in doppia cifra: 12 reti Fabbri, 11 a testa per capitan Cangini e Salvatore, e 10 per Benhya e Simone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5, l'Oleodinamica centra l'obiettivo: accesso diretto alla finale playoff

ForlìToday è in caricamento