rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Giro d'Italia

Giro d'Italia a Forlì, il ritorno della Carovana pubblicitaria: "In Piazza Saffi sarà una grande festa"

La Carovana si fermerà in Piazza Saffi intorno alle 10.30, con uno spettacolo di una ventina di minuti con balletti e distribuzione dei gadget offerti dagli sponsor della corsa rosa

E' al suo quindicesimo Giro d'Italia. E quella di mercoledì sarà una giornata particolarmente emozionante, perchè il plotone rosa farà tappa nella sua Forlì. Michael Massa, 38 anni, è tra i volti della Direzione operativa della Carovana pubblicitaria, la grande festa itinerante che intrattiene il pubblico delle piazze in attesa del passaggio dei 'girini'. E la Carovana si fermerà in Piazza Saffi intorno alle 10.30, con uno spettacolo di una ventina di minuti con balletti e distribuzione dei gadget offerti dagli sponsor della corsa rosa. 

La Carovana pubblicitaria 

Ma come si mette in moto l'organizzazione? Lo spiega Massa: "Abbiamo avuto due mesi per organizzare il tutto, con riunioni in smartworking e in presenza a Milano. Abbiamo avuto difficoltà nel trovare personale, perchè dopo un lungo periodo di stop si stanno organizzando molti eventi in tutt'Italia e tanti perciò sono già impegnati in altre attività". Rispetto a due anni fa, la Carovana si è arricchita di volti nuovi: "C'è stato un ricambio nello staff, circa il 95% sono alla prima esperienza - racconta Massa -. A gestire la macchina organizzativa siamo in una ventina di persone. Si inizia al mattino presto, intorno alle 6, per poi concludere intorno alle 23. Perchè al termine di ogni tappa ci riuniamo in debriefing al 'Quartier tappa' per verificare come è andata la giornata e valutare eventuali migliorire da apportare per le giornate successive". 

La Carovana del 105esimo Giro d’Italia è composta da 45 mezzi tra sponsor, organizzazione, onlus, città di tappa e scorta tecnica e 110 persone tra cui steward, hostess, animatori, ballerini e membri della Direzione operativa. Migliaia i gadget e i prodotti distribuiti in regalo in ogni sosta dai partner del Giro d’Italia: cappellini, borracce, cioccolato, bracciali, shopper e tanto altro ancora. Il mezzo di testa è un truck S-way di Iveco, fornitore ufficiale, che sarà presente in carovana anche con 2 Daily.Altri partners sono Enel Energia, E- distribuzione, Enel Green Power, Mediolanum,Toyota, Trelleborg, New Holland, Acqua Lauretana, Raspini, Lollo Caffè, Mollo, GLS, Dmt, Dole, Novi, Weissman, Eolo, Astoria, Free To X, Carglass e Fondazione Maruzza. Sono un centinaio le soste nell'arco del Giro, una media di quattro-cinque a tappa. 

La prima post covid e l'organizzazione

Stoppata dal covid-19 nel 2020 e 2021, si tratta della prima Carovana post pandemia. E inevitabilmente l'evento si è dovuto adattare ai tempi che corrono: "C'è molta più attenzione alle problematiche - entra nel dettaglio Massa -. Ci si sofferma maggiormente sui problemi, cercando la soluzione e non lasciandola al caso, anche da parte dell'istituzioni". Un esempio è la sospensione anticipata del traffico di alcune ore: "E' un'ordinanza nazionale, che non dipende dalle amministrazioni comunali. Tale prevede la chiusura delle strade due ore e 30 prima del passaggio della manifestazione". 

La voglia di festa e l'attesa per Piazza Saffi

Colore, divertimento, gioia e coinvolgimento: il serpente della Carovana pubblicitaria abbraccia e stupisce il pubblico del ciclismo portando la festa lungo tutto il percorso. Una sfilata di mezzi divertenti e scenografici che attraversano tutta l'Italia anticipando la gara con musica e giochi. "Il pubblico ha voglia di fare festa e ci accoglie con spirito gioioso - esclama Massa -. In tanti ringraziano e ci fa piacere quando le persone esclamano "Finalmente è tornata la Carovana. Il Giro senza la Carovana non è il Giro". In questa prima parte di giro il colpo d'occhio più intenso lo ha offerto Napoli: "Ho trovato oltre le aspettative organizzazione e volontà di ospitare il Giro d'Italia da parte di tutta la città". Ma anche l'esperienza di Budapest, sede di partenza della corsa, ha regalato emozioni: "Città fantastica, di una pulizia allucinante. Gli organizzatori locali meritano solo complimenti, così come i cittadini". 

E Piazza Saffi si prepara a vestirsi di rosa, con l'inizio dello spettacolo atteso per le 10.30: "Faremo venti minuti di sosta e arriveremo alcune ore prima della corsa perchè ci sono da incastrare gli eventi insieme all'avventura del Giro-E, che ha assunto un'importanza rilevante all'interno della nostra organizzazione, con più di cento corridori partecipanti". A Forlì, garantisce Massa, "sarà una grande festa. Ci saranno ballerine, giocolieri, animatori e regaleremo un sacco di gadget. Mi auguro che ci sia una bella cornice di pubblico. Il Comune si è attivato, lavorando bene con l'organizzazione, e spero che ci sia una bella risposta anche da parte delle scuole".

L'esperienza

Per Massa si tratta del Giro numero 15. Guardando al passato, "lo spirito è cambiato - osserva -. All'inizio era tutto divertimento; c'era lo stupore e l'euforia di un'esperienza completamente nuova. Dopo tanti anni c'è la responsabilità di portare in giro una Carovana intera per tutt'Italia". E così, prosegue, "l'approccio è cambiato tanto: prima era divertimento puro, ora è lavoro pieno. In passato ero responsabile di alcuni sponsor e c'era la carica di conoscere un ambiente nuovo, mentre ora lo conosco in tutte le sue sfacettature. Poi si cambia anche a livello personale". Ovviamente c'è emozione per il passaggio nella città natale: "E' sempre un avvenimento e quando ho saputo che il Giro transitava per Forlì ho subito contattato l'amministrazione comunale per organizzare la sosta della Carovana. Ma è giusto che i meriti se li prendano gli organizzatori e i protagonisti dello show". 

Il Giro

Da appassionato di ciclismo, Massa pronostica chi arriverà in rosa domenica 29 maggio al termine della cronometrico che si snoderà lungo le colline veronesi: "Vincerà Richard Carapaz, ma occhio a Romain Bardet". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia a Forlì, il ritorno della Carovana pubblicitaria: "In Piazza Saffi sarà una grande festa"

ForlìToday è in caricamento