Formula Uno / Forlimpopoli

Il weekend della F1, il Ferrari Club Forlimpopoli alla conquista della Rivazza: "Imola è amore e passione"

Già mercoledì sera, sulle colline della Rivazza, svettava infatti il grande striscione rosso del club artusiano guidato dal presidente Filippo Ambrosini

Charles Leclerc, Max Verstappen, Lewis Hamilton e Carlos Sainz devono ancora scendere in pista per i primi turni di prove in vista della gara che il Gran Premio dell'Emilia Romagna ha già un primo vincitore: il Ferrari Club Forlimpopoli. Già mercoledì sera, sulle colline della Rivazza, svettava infatti il grande striscione rosso del club artusiano guidato dal presidente Filippo Ambrosini, presente con i seguaci del Cavallino Rampante alla tre giorni di F1 a Imola.

Gran Premio di F1 a Imola

Il ritorno

La Formula Uno è tornata tra le rive del Santerno nel 2020, ma senza pubblico per effetto delle restrizioni anti-covid. E anche nel 2021 la seconda edizione del Gran Premio dell'Emilia Romagna si è disputata senza tifosi. Conclusa la fase d'emergenza, l'Enzo e Dino Ferrari si prepara ad accogliere un fiume di tifosi (si parla di almeno 130mila spettatori nella tre giorni), entusiasti di rivedere le F1 sfrecciare tra le curve nate tra il verde delle colline imolesi a pochi passi dalla città.

In un Enzo e Dino Ferrari orfano del suo popolo tra il 2020 e il 2021, svettava davanti ai box lo striscione del Ferrari Club Forlimpopoli. Un simbolo di speranza in attesa di un ritorno alla normalità, ma al tempo stesso di vicinanza ad una rossa che non stava attraversa un momento particolarmente difficile. Delusioni spazzate via dal binomio F1-75-Leclerc, che con due vittorie e la leadership del campionato ha riacceso l'entusiasmo tra i ferraristi.

Alla conquista della Rivazza

Il Ferrari Club Forlimpopoli per la tre giorni del Santerno avrà a disposizione una porzione dell'eco-tribuna della Rivazza che guarda dall'alto ai box. E proprio lì mercoledì sera svettava il vessillo del club artusiano. “Saremo circa 130 - spiega Ambrosini -. Ci sono anche associati del Club che però hanno preso il biglietto in via autonoma. Per la tre giorni ci muoveremo in pullman, anche se ci sono soci che non sono di Forlimpopoli e che provengono da altre zone d'Italia”.

Saranno numerosi i club Ferrari attesi alla Rivazza: “Arriveranno anche dalla Sicilia, Calabria e Lazio per fare degli esempi e sarà una gran festa - prevede il presidente del club di Forlimpopoli -. Purtroppo, per i nuovi regolamenti finalizzati alla sicurezza, non si potranno fare le grigliate come una volta. Ci auguriamo che lo spettacolo sia di nostro gradimento e che le condizioni meteo siano misericordiose (anche se il venerdì sarà bagnato, ndr)”. 

Imola è passione

In una F1 moderna che sposa nuovi circuiti, dove conta il dio denaro, Imola è riuscita ad assicurarsi un posto almeno fino al 2025. Perchè l'Enzo e Dino Ferrari ha scritto tante pagine di storia della Formula Uno, dal duello tra Gilles Villeneuve e Didier Pironi alle tragedie di Roland Ratzenberger e Ayrton Senna fino ai trionfi di Michael Schumacher con la rossa. “Imola è amore e passione - esclama Ambrosini - e come tanti appassionati è a Imola che ho visto le prime auto in pista”.

Tamburello, Tosa, Piratelle, Acque Minerali, Variante Alta e Rivazza, nomi che per ogni amante del motorsport evocano ricordi. “Mio papà mi accompagnava a vedere i test - ricorda il presidente del Ferrari Club Forlimpopoli -. E' una pista adatta al tifoso, perchè ci si immerge in un parco meraviglioso (quello delle Acque Minerali, ndr), dove le famiglie fanno anche picnic”. La 'vecchia' Imola, continua, “era trovare tifosi assiepati su carrelli elevatori o aggrappati ai muretti per vedere le gare, una festa esagerata che non ho mai visto da nessuna parte. Imola è l'amore per le auto”. 

Filippo ha girato diversi autodromi d'Europa, ma Imola offre emozioni uniche. Lo si avverte dalla voce, lo si legge negli occhi: “Dove trovi uno scorcio così bello come quello che offre le Acque Minerali? Dal parco vedi dalla discesa dalla Piratella, una curva che ci vogliono gli attributi per farlo. E' una pista immersa in un contesto che ha dell'incredibile”. 

Il weekend

Il menù del weekend offre prove libere e qualifiche nel venerdì, mentre sabato dopo un'ora di libere è prevista la Sprint Race, la nuova mini gara sulla distanza di 100 chilometri (o 30 minuti) che sarà riproposta nel 2022 solo a Spielberg e Interlagos. La gara del sabato assegnerà punti ai primi otto classificati: 8 punti al primo, 7 al secondo e così via a scendere. “E' un di più che non dispiace e l'idea non è male, perchè collaudata anche in altri campionati - è l'opinione di Filippo -. E' uno spettacolo in più compreso nel prezzo, anche se non tutti la pensano allo stesso modo. Io invece sono positivo verso le novità, è un'aggiunta interessante. Speriamo che vada tutto bene”.

Ferrari e la grande attesa

C'è grande attesa per la Ferrari, protagonista di un brillante inizio di stagione con Leclerc e con Sainz ancora alla ricerca del miglior feeling con la F1-75. “Mi aspetto una rossa ultra determinata, arriveranno carichi nella pista di casa e ci tengono tantissimo a fare bella figura – evidenzia Ambrosini -. E me lo auguro alla grandissima che facciano bella figura”. Ma si aspettava una Ferrari così? “Avevo fiducia, ma non mi aspettavo questa crescita così importante, perchè è stata sbalorditiva. Finalmente le cose iniziano a quadrare”.

Gli avversari

E gli avversari? “La Mercedes è un colosso che riuscirà a tornare competitivo, ma spero non nell'immediato, mentre la Red Bull è una scheggia impazzita. Verstappen è forte e la vettura anche, anche se a Melbourne non ha avuto lo spunto per attaccare la Ferrari. Imola è una pista diversa da quelle che abbiamo visto ad inizio stagione, dove conta si la monoposto, ma tantissimo anche il pilota. Sarà un'incognita, ma sono fiducioso”.

Le previsioni per la gara

Previsioni per il weekend? “Se non si vince (Ferrari ovviamente, ndr) si prenderanno comunque punti pesanti ed è importante non fare errori. Non siamo più gli inseguitori finalmente, ma le prede, ed è importante fare nel corso della stagione con costanza podi e punti. Speriamo che sia il nostro anno, anche se dirlo adesso è fantascienza. Il pensierino c'è. E' una Ferrari finalmente motivata, che affronta le gare con un spirito più propositivo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il weekend della F1, il Ferrari Club Forlimpopoli alla conquista della Rivazza: "Imola è amore e passione"
ForlìToday è in caricamento