Domenica, 24 Ottobre 2021
Altro

La sfida impossibile sulle strade di casa: al suo 19esimo Ironman ha una longevità agonistica che non ha paragoni

Il sogno di vedere il traguardo si è invece interrotto anzitempo per Mattia Valmaggi, costretto allo stop un problema tecnico alla bici al 100esimo chilometro della seconda frazione

C'erano anche sei atleti forlivesi dell'Edera Triathlon all'Ironman Emilia Romagna, che si è disputato sabato scorso tra Cervia, Forlimpopoli e Bertinoro (la prima frazione di nuoto in mare di 3,8 chilometri seguita dalla frazione ciclistica di 180 chilometri, con frazione che si snodava sul territorio romagnolo che dal mare raggiunge Forlimpopoli e Bertinoro per poi far ritorno nella città costiera, dove la terza frazione podistica era prevista sulla distanza classica della maratona 42,195 metri).

Partiamo dall'esperienza di Vanni Viroli, rientrato all'Edera dopo una parentesi a Faenza, che ha chiuso il suo incredibile 19esimo Ironman, dimostrando una longevità agonistica che non ha paragoni. Il tempo di 13 ore 38' è di tutto rispetto, ma Vanni, ora in pensione lavorativa, con la grande determinazione che lo contraddistingue, ha dichiarato che potrà dedicarsi meglio alla preparazione degli Ironman futuri puntando a crono migliori. Il sogno di vedere il traguardo si è interrotto anzitempo per Mattia Valmaggi, costretto allo stop un problema tecnico alla bici al 100esimo chilometro della seconda frazione. Mattia, che vanta nel suo palmares 4 risultati da Finisher Ironman, con la forza che lo contraddistingue, è già proiettato alla prossima sfida. Sono giunti al traguardo invece gli altri 5 portacolori forlivesi con ottimi risultati.

Ottimo il riscontro per Matteo Masini, che ha chiuso la sua seconda esperienza sulla distanza dopo la prova del 2017, con il tempo di 10 ore 47' e 18"; un'ora e 10' la frazione natatoria, 5 ore 22 ad una media di 34 chilometri orari quella in bike e 4 ore la maratona conclusiva; crono che migliora di oltre 30 minuti il suo precedente risultato. Appena 2 minuti dopo, con il tempo di 10 ore 49' 18", l'esordiente Manuele Focacci con una prova del tutto simile al suo compagno di squadra, simile anche la gioia al traguardo di Cervia che corona lunghi mesi di preparazione e di attesa.

Esordio pieno di emozione, certamente tanta fatica, anche oltre ogni immaginazione, ma rettilineo d'arrivo che diventa esplosione di gioia indescrivibile anche per Andrea Altini che ferma il cronometro in 12 ore e 58' ed il suo sorriso contagioso dopo il traguardo è l'espressione del successo, della vittoria che ripaga ogni sforzo e ogni momento di difficoltà. Terza esperienza per Cristian Azzarello che conclude la prova con il tempo totale di 11 ore 59' e ripete di fatto la sua migliore prestazione ottenuta sempre a Cervia nel 2019. Con questi ultimi risultati la sezione della Polisportiva Edera raggiunge il ragguardevole numero di 71 risultati Finisher IM nel suo prestigioso albo d'oro, a conferma della costante attività ultraventennale nelle multidiscipline. 

La gara di domenica

Domenica è stata la volta di 4 esordienti nelle lunghe distanze che hanno ben figurato nella prova del 'mezzo' Ironman che prevede 1.9 chilometri di nuoto , 90 km di ciclismo e 21 chilometri di corsa. Tutti entusiasti all'arrivo gli atleti ederini e con crono di tutto rispetto. Addirittura esordienti in gare di triathlon, Andrea Montaguti e Luca Ruffilli che hanno chiuso rispettivamente la prova con il tempo di 5 ore 16' e 36"  con un ultima frazione di corsa chiusa con un passo intorno ai 4.30 al km Andrea e con 5 ore 22' e 12" per Luca, anche lui distintosi specialmente nella terza frazione. Ottimi crono anche per Mirko Biondini da tanti anni in squadra, ma alla prima esperienza nel Mezzo Ironman che ha chiuso con 5 ore 26' e 15".

Grande soddisfazione anche per Simone Poli al primo anno agonistico in grado di completare la distanza in 5 ore 39'. Chiuso il capitolo lunghe distanze, ma la stagione non è ancora conclusa e già Domenica 3 ottobre sempre a Cervia sono di scena i Campionati Italiani "Coppa Crono" di Triathlon Sprint, prova a squadre composte da un minimo di 3 ad un massimo di 5 atleti, su distanza sprint, 750 mt di nuoto, 20 km ciclismo e 5 di corsa ove l'Edera Triathlon parteciperà con ben tre formazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sfida impossibile sulle strade di casa: al suo 19esimo Ironman ha una longevità agonistica che non ha paragoni

ForlìToday è in caricamento