Altro

MotoGp, Dovizioso ricomincia dalla Yamaha: "E' bellissimo farlo da Misano. Correrò senza pressioni"

Andrea Dovizioso respira al Misano World Circuit, sede dell'imminente Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, l'atmosfera del primo giorno di scuola

Prime immagini ufficiali con la nuova casacca. Andrea Dovizioso respira al Misano World Circuit, sede dell'imminente Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, l'atmosfera del primo giorno di scuola. C'è grande attesa per il ritorno in MotoGp di Andrea Dovizioso, che da questo weekend erediterà la Yamaha M1 del team Petronas di Franco Morbidelli, promosso ad ufficiale dopo il divorzio di Maverick Vinales (ora in Aprilia). A 35 anni, per il pilota di Forlì, inizia una nuova vita agonista, ripartendo da quella Yamaha che aveva trovato nel suo percorso per un solo anno, nel 2012, prima di sposare la causa Ducati e sfiorare per tre volte il titolo mondiale dal 2017 al 2019.

Dovizioso, dopo alcuni mesi da tester con Aprilia, ed un matrimonio con Noale non decollato, ricomincia con una M1 non ufficiale e sfrutterà gli ultimi gran premi del 2021 per cucirsela addosso prima di trovare la versione ufficiale per la stagione 2022. Ed è infatti il prossimo anno che avremo la possibilità di vedere in pista il vero Dovizioso. Da Misano affiancherà Valentino Rossi e sarà curioso vedere se tra i due ci sarà collaborazione nei box. "Sono davvero felice di essere tornato - esordisce il forlivese -. Non mi aspettavo di tornare in MotoGp così, anche se non ho mai chiuso la porta, e voglio provare a godermi questa nuova situazione".

"Sarà interessante salire in sella su una moto completamente diversa da quella che ho guidato prima e non vedo l'ora di fare questa esperienza - prosegue l'ex iridato della 125cc -. Ho visitato il team ad Aragon e mi è sembrato quasi di essere di nuovo nel 2012. È stato fantastico salire sulla moto per fare le regolazioni iniziali, così siamo già un passo avanti nelle prime libere". In questo weekend non bisogna attendere grandi cose: "Avrò bisogno di macinare chilometri per capire i dettagli. Certo, sarebbe stato meglio fare un test prima di lanciarmi in gara, ma parto senza pressioni e sarà bellissimo farlo da qui a Misano".

Da Dovizioso un commento anche sull'andamento del campionato, dominato da Fabio Quartararo, e sulle aspettative per il finale di stagione: "Il livello quest'anno è così alto ed i tempi di tutti sono così ravvicinati. Affronterò questi cinque round finali senza alcuna pressione. Penso che ci vorrà un po' di tempo per abituarmi alla moto e adattare il mio stile di guida alla Yamaha. Non è possibile cambiare queste cose dall'oggi al domani, ma sono davvero felice di disputare queste cinque gare da qui alla fine del campionato per vedere cosa posso fare. Non ho obiettivi in ??termini di risultati, per me l'importante è avere un buon feeling con la moto e capirla. Certo, se riuscissi a entrare nella top ten sarebbe fantastico, ma vedremo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, Dovizioso ricomincia dalla Yamaha: "E' bellissimo farlo da Misano. Correrò senza pressioni"

ForlìToday è in caricamento