Altro

MotoGp, Dovizioso e Yamaha: è questione di comodità, "Devo trovare il giusto feeling"

Nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, poco significativa dal punto di vista cronometrico, il pilota di Forlì ha chiuso ad oltre due secondi e mezzo dal miglior tempo

Primi chilometri bagnati per Andrea Dovizioso in sella alla Yamaha del team Srt. Nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, poco significativa dal punto di vista cronometrico, il pilota di Forlì ha chiuso ad oltre due secondi e mezzo dal miglior tempo realizzato prima che arrivasse la pioggia dall'Aprilia di Maverick Vinales. L'ex pilota della Ducati è alla ricerca del miglior feeling con la M1, a partire dall'ergonomia. "Già quando stavo percorrendo la corsia box ho capito che sarebbe stato difficile, perchè la moto è molto larga e mi devo adattarmi - ha spiegato il forlivese -. Non ho spinto, perchè prima devo trovare la giusta posizione in sella, ma le sensazioni sono positive". 

Dovizioso ha ribadito che "solo quando sei a posto è possibile spingere e dare indicazioni". Insomma da qui in avanti, come ha già detto alla vigilia del round romagnolo, l'ex iridato sfrutterà i weekend di gara come test: "L'obiettivo è esser pronto per i collaudi del 2022". Guardare al cronometro ora come ora non ha importanza. "Non ha senso dare indicazioni se non si ha ancora feeling". Quando alle differenze di potenza in rettilineo rispetto alla Ducati, "la differenza c'è, ma non così evidente come quella cui ero abituato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, Dovizioso e Yamaha: è questione di comodità, "Devo trovare il giusto feeling"

ForlìToday è in caricamento