Altro

MotoGp, inizio in salita per Dovizioso con la Yamaha: a Misano partirà ultimo

Inizia, come prevedibile, in salita il cammino di Andrea Dovizioso con la Yamaha del team Srt Petronas

C'è chi l'ha definita una sfida. Chi un rischio. Inizia, come prevedibile, in salita il cammino di Andrea Dovizioso con la Yamaha del team Srt Petronas. Il forlivese, tornato questo weekend in MotoGp dopo un lungo stop intervallato da alcuni collaudi con l'Aprilia, chiude la griglia di partenza del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Non sarà una missione semplice raggiungere fin da subito un buon livello di competitività, anche alla luce della moto a disposizione, una M1 ormai datata e non paragonabile a quelle che hanno a disposizione il leader del campionato Fabio Quartararo, il rientrante e non ancora al top della forma fisica Franco Morbidelli e Valentino Rossi, quest'ultimo penultimo ed incappato in una caduta senza conseguenze.

"Non sono ancora ad un punto in cui posso sfruttare appieno il pieno potenziale della moto, ma sono contento perché mi sto avvicinando sempre di più - spiega Dovizioso -. Questo era il nostro obiettivo ed è quello che dobbiamo fare. Ora puntiamo ad essere abbastanza veloci da stare con gli altri piloti in gara. Dobbiamo anche capire il più possibile per prepararci al meglio per il test della prossima settimana. È stato bello questa mattina perché dall'inizio delle FP3 mi sono sentito un po' meglio con la mia posizione. Certo non è bello partire dalle retrovie, ma è normale in questa situazione e cercheremo di essere coerenti per tutta la gara".

Il sabato di Misano celebra una doppietta Ducati, con "Pecco" Bagnaia (1'31"065) a precedere il compagno di squadra Jack Miller. Completa la prima fila Quartararo, scivolato nelle battute finali della qualifica mentre dava la caccia alla pole. Il francesino insieme a Bagnaia sono i maggior accreditati alla vittoria, avendo dimostrato un passo gara superiore alla concorrenza. In seconda fila altre due Ducati, quelle del team Pramac, con Jorge Martin a precedere Joan Zarco davanti alla Repsol Honda di Pol Espargaro. Completano la top ten Marc Marquez, anche lui caduto nel finale, Aleix Espargaro, Alex Rins, Maverick Vinales, Joan Mir ed Enea Bastianini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, inizio in salita per Dovizioso con la Yamaha: a Misano partirà ultimo

ForlìToday è in caricamento