rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Altro

Parte il campionato di softball, per la Poderi del Nespoli la sfida di difendere il primato

Parte il campionato di softball, e dunque tutti a caccia delle romagnole. Se vincere è difficile, difendere i trofei vinti lo è ancora di più. Forlì avrà concorrenza spietata

Parte il campionato di softball, e dunque tutti a caccia delle romagnole. Se vincere è difficile, difendere i trofei vinti lo è ancora di più. Forlì avrà concorrenza spietata, come e più del solito: in campionato la rosa delle pretendenti è molto larga, e comprende Bollate, Saronno, Pianoro, Caronno, Castelfranco, per tacer delle outsider. La Coppa è ancora lontana, si giocherà in agosto nella tana del Bollate, e ad insidiare la Poderi dal Nespoli, oltre alla formazione di casa, ci saranno le solite olandesi, le céche, le emergenti spagnole. E finalmente ci sarà anche la Coppa Italia, dopo due anni di stop forzato causa pandemia: il secondo trofeo nazionale ha trovato spazio a fine stagione, in concomitanza con i playoff scudetto, e anche qui Forlì intende giocare bene le proprie carte.

Ma è prima di tutto il campionato a sollecitare attenzione. La A1 di quest'anno è ancora strutturata in due gironi, divisi non per prossimità geografica ma in base al ranking, alla classifica della stagione scorsa. E così, invece di trovarsi con le "solite" Pianoro, Collecchio, Sestese, Caserta, la Poderi dal Nespoli affronterà Caronno, Parma e Nuoro. Alla fine, peraltro, tutti giocheranno contro tutti, perché in calendario c'è anche una fase di Intergirone in cui i due gruppi si sfidano in sei partite.

Forlì non può scansare il ruolo di favorita, ma la squadra che inizierà il campionato sarà ben diversa da quella che, auspicabilmente, arriverà in fondo. Almeno fino a maggio la Poderi dal Nespoli avrà il cartello "Lavori in corso" e sarà priva di Vigna, Banchelli e Gasparotto. Mancherà anche Piancastelli, e per tutta la stagione (l'azzurra trascorrerà il 2022 fra il campionato giapponese e quello "Pro" americano), ma la cosa era nota e in un certo senso già metabolizzata. Mancherà anche la lanciatrice straniera: sarebbe stato importante averla subito, invece Forlì dovrà tener duro fino a metà maggio, fino all'inizio dell'Intergirone. A quel punto almeno sarà tornata anche Vigna, mentre per Gasparotto e Banchelli bisognerà attendere l'estate inoltrata.

Se l'azzurra Gasparotto è l'innesto perfetto per una Forlì che ambisce a riconfermarsi al top, non va trascurata l'altra novità, l'americana (ma di passaporto svizzero) Mariah Jameyson, un ricevitore solido con qualità tecniche pregevoli e un ricco curriculum con Texas A&M University. Intoccato e intoccabile il resto del gruppo "campione di tutto", tanto le giocatrici quanto il tandem tecnico da Juni Francisca (manager) e Giulio Brusa (assistent coach).

Nel gruppo B della A1 la Poderi dal Nespoli se la vedrà con Nuoro, Bussolengo, Castelfranco Veneto, Caronno e Parma. Proprio nella città ducale avverrà l'esordio delle romagnole: Parma è una delle poche formazioni già al completo, ha un gruppo che gioca insieme da tempo (Tagliavini, Gaita, Ghillani etc.), e ha ribadito la propria inclinazione caraibica confermando al timone il cubano Navarro e affidandosi alla batteria sempre cubana formata dalla lanciatrice Guevara e dal suo catcher della nazionale Jardines (lo scorso anno nel Caserta). Sarebbe una partita difficile già così, lo è ancora di più per la Poderi dal Nespoli incompleta di aprile.

Play ball alle 17.00 e ripetizione mezz'ora dopo il termine di garauno. Forlì manderà nel cerchio Cacciamani e Carlotta Onofri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte il campionato di softball, per la Poderi del Nespoli la sfida di difendere il primato

ForlìToday è in caricamento