rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
MotoGp

Dal Sachsenring ad Assen, la MotoGp torna in pista: le ambizioni di Dovizioso prima della pausa estiva

Il candidato numero uno alla vittoria resta Fabio Quartararo, dominatore dei round di Barcellona e Sachsenring

Dal Sachsenring ad Assen. E' già tempo di tornare in pista per il Circus del Motomondiale, impegnato nel weekend nel Gran Premio d'Olanda prima della pausa estiva. Andrea Dovizioso guarda all'appuntamento olandese con moderato ottimismo dopo il 14esimo posto ottenuto in Germania. "Assen storicamente non è stata la pista migliore per me - premette il portacolori della Yamaha del team WithU -, ma penso e spero che la Yamaha YZR-M1 possa adattarsi al tracciato". Nel fine settimana il pilota di Forlì si attende "decisamente di più di quanto mi aspettassi a Sachsenring. Il mio obiettivo prima della pausa estiva è finire in una posizione migliore di quella che abbiamo ottenuto finora".

Il candidato numero uno alla vittoria resta Fabio Quartararo, dominatore dei round di Barcellona e Sachsenring. Due successi consecutivi, col portacolori della Yamaha del team Monster in fuga verso il secondo titolo consecutivo. Il francese vanta 172 punti nella classifica generale, con un margine di 34 lunghezze su Aleix Espargaro (Aprilia), intenzionato a recitare il ruolo di protagonista anche sullo storico tracciato olandese. Con Pecco Bagnaia distante ben 91 punti dalla vetta della classifica, dopo le due cadute di fila, è Johann Zarco a tenere accese le chance mondiali per la Ducati. Il portacolori del team Prima Pramac è terzo in classifica con 111 punti. 

Il segreto del francese, due volte iridato in Moto2, è la costanza: quinto nel round di casa a Le Mans, quarto al Mugello, terzo a Barcellona e secondo al Sachsenring: se il trend dovesse continuare di questo passo, il Gran Premio in programma ad Assen lo vedrebbe sul gradino più alto del podio. Per la prima volta nella classe regina. Ma le cose non sono così semplici. Al di là di tutto, Zarco sta confermando il suo buon momento fuori e dentro la pista: il contratto per il rinnovo con Pramac sembra una formalità, i risultati arrivano e quella che a inizio anno sembrava la stella emergente di Borgo Panigale, Enea Bastianini, in pista con la GP21 del team Gresini Racing, ha smesso di brillare dopo la vittoria a Le Mans. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Sachsenring ad Assen, la MotoGp torna in pista: le ambizioni di Dovizioso prima della pausa estiva

ForlìToday è in caricamento