Lunedì, 15 Luglio 2024
Altro

I big dello sport per il Premio Sportilia 2024: riconoscimenti anche a Beccalossi, Donadoni e Stefano Mei

Nutrito il cast dei prestigiosi personaggi che hanno ricevuto l’ambito riconoscimento

Lunedì è andata in scena la 26esima edizione del Premio Sportilia, "un importante riconoscimento sportivo e orgoglio per la nostra Santa Sofia, che fa dello sport e dell’inclusione che ne deriva due importantissimi valori", le parole della sindaca Ilaria Marianini. "Ringrazio l’anima della manifestazione Franco Aleotti e l’amico Marino Bartoletti che è sempre gentile e disponibile per questa ricorrenza - le parole della prima cittadina -. Speriamo che questa collaborazione possa continuare, perché è sicuramente un valore aggiunto per il nostro territorio". Nutrito il cast dei prestigiosi personaggi che hanno ricevuto l’ambito riconoscimento.

Premio Sportilia 2024

Ad affiancare i giornalisti Bartoletti e Monica Bertini di Soort Mediaset Giorgia (madrina) e Miriam (valletta) Sangiorgi. Per il memorial E. Liverani, riservato agli arbitri di calcio, sono stati premiati Fabio Maresca di Napoli (miglior arbitro stagione 2023/24), Gianluca Aureliano di Bologna (alla carriera e internazionale Var) e Matteo Marcenaro di Genova (giovane arbitro particolarmente distintosi).

Il memorial Bettedi, riservato agli arbitri di Lega Pro, è stato consegnato a Roland Andeng di Cuneo (giovane arbitro di grandi promesse), mentre il memorial A. Bellini, riservato ai santasofiesi, al drammaturgo di fama nazionale Federico Bellini. Il memorial M. Zambelli, Sport e non solo…, è stato consegnato al Cesena FC "per la prestigiosa promozione in serie B e la vittoria della supercoppa di Lega Pro". Il memorial L. Foietta, riservato ai giornalisti, è stato consegnato a Matteo Marani, già direttore del Guerin Sportivo, di SKY Sport 24 e attualmente presidente nazionale della Lega Pro.

Il memorial C. Viola, riservato alle professioni e comunicazione, è stato consegnato alla Casadei Sonora divulgatrice della musica e della cultura popolare della Romagna (ritira il premio la figlia del mitico secondo Casadei, Riccarda); a Moreno “il Biondo” quale ambasciatore della musica e del folklore romagnolo; a Calogero Germanà ex questore, medaglia d’oro al valor civile conferitagli dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, eroico combattente anteponendo la propria vita a favore del bene di tutti noi.

Per gli eccellenti traguardi raggiunti, il premio Sportilia è andato a Stefano Mei, già campione europeo a Stoccarda dei 10.000 metri piani e oggi presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera; a Lorenzo Simonelli medaglia d’oro nei 110 metri ad ostacoli ai recenti europei di Roma; a Evaristo Beccalossi, grande centrocampista dell’Inter degli anni 80 e a Roberto Donadoni ala destra dell’indimenticato Milan dell’era Berlusconi e della Nazionale Italiana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I big dello sport per il Premio Sportilia 2024: riconoscimenti anche a Beccalossi, Donadoni e Stefano Mei
ForlìToday è in caricamento