rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Altro

Rugby, il Forlì piega all'Inferno Monti un coriaceo Ravenna

Per il Rf79 ora c'è la lunga pausa invernale e si tornerà in campo il 22 gennaio a Faenza

Vittoria interna per i biancorossi dell'Er Lux Rf79 che, sul terreno amico dell' Inferno Monti, piegano un coriaceo Ravenna Rugby con una prova molto convincente anche se scarna nel punteggio. Coach Savini disegna una squadra con qualche novità come Querci flanker e Zuccherelli centro, mentre Fela e Melani partono dalla panchina. I forlivesi sono da subito padroni del campo e del gioco e per buona parte della prima frazione vendono la propria metà campo assediando l'area dei 22 degli ospiti.

L'enorme mole di lavoro, però, non si trasforma in punti sia per qualche errore di troppo nelle folate offensive, che per la difesa ben organizzata degli ospiti. Ghetti Edoardo oggi ha le polveri bagnate e sciabatta un paio di punizioni a lato dei pali ed i forlivesi devono aspettare il 22° per sbloccare il tabellino: è Perugini Claudio che sfrutta la superiorità numerica al largo ed arriva a varcare la linea bianca al termine di un'azione travolgente che parte dalla rimessa laterale di destra, arriva nei cinque metri della parte opposta e torna da dove è partita. La trasformazione non va a buon fine, ma due minuti dopo Ghetti non manca l'ennesimo calcio in mezzo ai pali e le squadre vanno sull'8 a 0, punteggio col quale chiudono la prima frazione di gioco. 

Alla ripresa delle ostilità Anacardi e Querci lasciano spazio a Melani e Fela e neanche il tempo di sedersi in tribuna che Ghetti schiaccia l'ovale in meta per il 13 a 0 momentaneo. I bizantini, che giocano bene, ma faticano a trovare varchi nella linea difensiva forlivese, accorciano con un calcio di punizione al 46, mentre al 50' Coach Savini butta dentro Tripi e Giardini al posto di Magnani e Stempkowsky. Forlì è nel suo migliore momento e riesce a marcare ancora al 60' col mediano Toledo per il 18 a 3 momentaneo che pare tagliare le gambe agli ospiti. L'attacco biancorosso riparte più veemente che mai ed al 65' arriva la meta che di fatto potrebbe chiudere l'incontro, ma il direttore di gara annulla la marcatura per un fallo stupido di un biancorosso.

Ravenna prende coraggio da questo episodio ed inizia a pressare i padroni di casa segnando la meta del 18 a 8 al 67'. Savini cerca di buttare forze fresche in campo: Cornacchia e Costa prendono il posto degli esausti Pezzi e Zuccherelli. Forlì è decisamente in affanno, ma ci pensa Marzocchi a portare altri tre punti in carniere con un calcio di punizione e, con ancora 8 più recupero da giocare, il tabellone dice 21 a 8. Gli ospiti però hanno ancora voglia di recuperare e si stabiliscono nei 22 biancorossi. Ghetti Edoardo al 74' chiude anzitempo il suo match con un giallo per ennesimo fallo di squadra, mentre pochi secondi dopo Casadei rileva Roncuzzi. Ravenna cerca almeno il bonus difensivo e marca la seconda meta di giornata arrivando a quota 13, ma la mancata trasformazione spegne definitivamente l'entusiasmo degli ospiti.

Nel tempo di recupero è Forlì ad andare vicinissimo alla meta del bonus offensivo, ma evidentemente oggi non è giornata per punti extra ed all' ottantatreesimo il Sig, Daltri manda tutti al Terzo Tempo. La squadra biancorossa è parsa sicuramente più organizzata di quella ospite, ma ha denotato una scarsa attitudine alla finalizzazione perdendo di lucidità nelle zone rosse del campo. La difesa si è dimostrata impenetrabile tant'è che le due marcature ospiti sono maturate da due episodi abbastanza slegati dall'organizzazione difensiva: un pallone no-sense buttato in mezzo al campo per non lasciare una rimessa laterale ai giallorossi ed una marcatura viziata da un'enorme doppio fallo non rilevato dal comunque ottimo direttore di gara. Il tallone d'Achille dei ragazzi di Coach Tito è, appunto, stata proprio la disciplina: i forlivesi più di una volta, nonostante il chiaro comando del direttore di gara, hanno commesso grossolani falli che hanno levato le castagne dal fuoco agli ospiti. Per il RF79 ora c'è la lunga pausa invernale e si tornerà in campo il 22 gennaio a Faenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby, il Forlì piega all'Inferno Monti un coriaceo Ravenna

ForlìToday è in caricamento