Domenica, 14 Luglio 2024
Softball

Softball, il campionato inizia senza sponsor. Contro Macerata Forlì schiera subito la pitcher americana

Alyssa Graves è la nuova americana che difenderà i colori di Forlì nelle partite riservate alla lanciatrice straniera

La stagione 2023 del Softball Forlì inizia con un vuoto: la squadra romagnola è rimasta priva del main sponsor, da cui si è separata al termine del fatidico settimo anno. Sono stati anni di soddisfazioni e di vittorie, ma si volta pagina e, in attesa di novità, sulla casacca di gioco lo spazio è vuoto e disponibile per il nuovo main sponsor. La serie A1 torna al girone unico a dieci squadre (ultima volta: 2019): le prime quattro si incroceranno nei playoff, e ci sarà una sola retrocessione.

Campione in carica e favorito per la riconferma è Saronno; Bollate è la rivale più accreditata, mentre in seconda linea si collocano Pianoro, Caronno e Forlì. Le romagnole vestiranno i comodi panni dell'outsider, avendo soprattutto bisogno tempo: servirà per trovare identità e stabilità fra un movimento e l'altro dell'organico a disposizione. "Juni" Francisca, per la terza stagione alla direzione tecnica della squadra, dovrà iniziare senza Vigna e Lacatena, che fin quasi a giugno frequentano il loro college negli Usa; a maggio se ne andrà Gasparotto, destinazione la lega Pro americana WPF in squadra assieme alle ex forlivesi Brookshire e Hyland; e quasi certamente lascerà Forlì anche la nuova americana Graves. Aggiungendo che la stessa Graves è arrivata in Italia da poche ore, che pure Cacciamani è appena tornata dopo aver giocato nel campionato neozelandese, e che Mambelli è stata ferma mesi dopo aver chiuso in anticipo il 2022 per infortunio, Forlì è a tutti gli effetti un mosaico in divenire, con tutte le incognite del caso. Troveranno tanto spazio la nuova arrivata Giacometti, le giovani Cortesi, Marchini e Spiotta, e magari anche le due "babies" provenienti dal Bologna, Matta e Milano.

La prima partita mette in scena un incontro ricco di prestigio: Forlì e Macerata mettono sul piatto dieci scudetti e nove coppe Campioni, per tacer del resto. Le marchigiane sono tornate quest'anno nella massima serie, da dove mancavano dal 2012: è squadra giovane ma già affiatata, che ha inserito la ex forlivese Grifagno e l'esperta Chiara Giudice (l'anno scorso a Sesto Fiorentino). La batteria è australiana: in pedana Chantelle Ladner, e a riceverla Sophie Roberts. Ulteriore spunto curioso: con Macerata gioca Giorgia Cacciamani, la sorella maggiore di Ilaria. L'ultima novità di stagione è nell'orario delle partite: anche (ma non solo) nell'ottica di risparmiare sulla luce dei riflettori, i match del sabato pomeriggio prenderanno il via alle 16 anziché alle 17 o 18; chi gioca la domenica mattina (Pianoro, Castelfranco, Sestese) inizia alle 11 o giù di lì.

Alyssa Graves è la nuova americana che difenderà i colori di Forlì nelle partite riservate alla lanciatrice straniera. Nata e cresciuta a Peoria in Illinois, si è poi spostata nel vicino Indiana per frequentare il Butler College a Indianapolis. Pitcher mancino con un solido repertorio di lanci (soprattutto curve e cambi), in carriera ha messo assieme statistiche eccellenti nel rapporto fra inning disputati, strike out e media battuta avversaria; non è immune da problemi di controllo, anche se le basi ball concesse sono un numero relativamente basso. Graves è stata una brillante studentessa e nel 2022 ha acquisito una laura in Management con il massimo dei voti e una menzione accademica e sul campo è stata nominata Pitcher of the Year della BIG EAST conference.. Causa ritardi nel visto, Alyssa Graves è arrivata a Forlì solo da pochi giorni ma sarà per certo in campo per la prima partita stagionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Softball, il campionato inizia senza sponsor. Contro Macerata Forlì schiera subito la pitcher americana
ForlìToday è in caricamento