rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Altro

Softball, la Poderi dal Nespoli ad un passo dallo scudetto: espugnata Bollate

Le mercuriali, campionesse d'Europa, hanno archiviato la partita d'andata della finale scudetto con un rotondo 2-0

La Poderi dal Nespoli torna dal diamante di Bollate con un tesoro da amministrare. Le mercuriali, campionesse d'Europa, hanno archiviato la partita d'andata della finale scudetto con un rotondo 2-0 (2-0, 4-1) e nel prossimo week-end, quando la serie si sposterà al Buscherini, avranno due match point a disposizione. Una prestazione corale, lontana parente dalla prestazione di una settimana fa a Saronno: ambedue le gare aperte fino all’ultimo out hanno visto le pedane dominare sugli attacchi e solo gli errori, fin troppi da ambo le parti, sono stati il più delle volte determinanti nella costruzione dei punti. La Poderi ne esce sicuramente rinfrancata rispetto alle prestazioni di appena una settimana fa, il rientro di Piancastelli ha portato nuova energia nel gruppo che sa che c’è la possibilità di conquistare l’obiettivo finale. Sabato prossimo sul diamante del Buscherini le due formazioni si ritroveranno per gara 3 ed eventualmente gara 4 e la successiva gara 5 eventualmente domenica mattina.

Gara 1

Forlì si porta avanti nella serie che assegna il tricolore 2021 e lo fa nella partita della lanciatrice italiana, sfruttando meglio, rispetto al Bollate, gli errori dell’avversario. Il primo attacco del Poderi Dal Nespoli è ben gestito da Greta Cecchetti, che subisce valida dal lead-off, Laura Vigna, ma poi esce dalla situazione mettendo al piatto Miriana Cerioni e facendo battere in doppio gioco Erika Piancastelli. Nella parte bassa del primo inning l’MKF mette due corridori in posizione punto, grazie anche a una base ball iniziale concessa da Ilaria Cacciamani ad Amanda Fama (non sfruttata al meglio perché il bunt di sacrificio di Laura Bigatton si trasforma in un pop al volo facile preda di Piancastelli). Con la seconda e terza conquistate da Fama e Lara Cecchetti con doppia rubata, Cacciamani mette al piatto Irene Costa ed esce dalle difficoltà.

Il secondo inning è dominato da Cecchetti e Cacciamani. Mentre nella parte alta del terzo Forlì, con un out (linea di Carlotta Onofri nel guanto di Silvia Torre) un singolo a sinistra di Martina Laghi (che scavalca il cuscino di terza) mette i presupposti per il vantaggio; arriva in base anche Elda Ghilardi con un bunt valido che nessuno riesce a difendere; mentre Laura Vigna viene eliminata al piatto ed è il secondo out, un chopper di Miriana Cerioni, che rimane nei pressi di casa base, mette sotto pressione la difesa del Bollate: ne nasce un errore difensivo che porta a casa due punti. Dopo una base ball a Piancastelli, si riempiono le basi per un secondo errore della difesa bollatese, ma Cecchetti esce dalla ripresa con uno strike-out sulla collega Cacciamani.

La partita è tesa e giocata con grande intensità da entrambe le parti. Al cambio campo Bollate prova a cambiare l’ordine delle cose e, cercando di sfruttare un paio di errori difensivi del Forlì, riempie le basi: una battuta corta in diamante di Irene Costa che obbliga il gioco a casa e una volata di Giorgia Fumagalli, chiudono l’inning. Al quinto, dopo che il Forlì lascia due corridori sulle basi (Vigna salva su errore, Piancastelli base intenzionale) il Bollate apre la parte bassa con un bel line-drive a sinistra di Elisa Cecchetti: una buona opportunità per provare a raddrizzare il risultato, ma Cacciamani si toglie il problema facendo battere un pop a Lara Cecchetti e mettendo al piatto Irene Costa e Giorgia Fumagalli.

Alla fine della partita sono tantissime le occasioni lasciate dal Bollate (12 corridori lasciati sui cuscini) e poche, sia da una parte, sia dall’altra le valide battute dagli attacchi, che sono sembrati abbastanza in difficoltà rispetto ai lanci di Cecchetti e Cacciamani. L’ultima occasione del match l’ha avuto il Poderi Dal Nespoli con un bel doppio di Laura Vigna al nono (line-drive al centro), al quale fa seguito una valida interna di Miriana Cerioni; sulla volata a destra di Erika Piancastelli, Vigna arriva in terza e con due out e corridori agli angoli Ricchi batte una rimbalzante in diamante e regala una facile uscita a Cecchetti, facendo salire a 8 anche i rimasti in base della squadra romagnola che, però, festeggia il primo punto della serie. 

Gara 2

La seconda sfida della serie tra MKF Bollate e Poderi dal Nespoli è cominciata da dove era terminata gara 1: con alcune occasioni sprecate sia da parte del Forlì, sia da parte del Bollate (che si è trovato anche con seconda e terza occupate nella prima ripresa, dopo una valida in ritardo sulla terza base di Laura Bigatton, con rubata ed errore difensivo).

Al secondo inning il Forlì passa in vantaggio: Carlotta Onofri batte una texas al centro per arrivare sul cuscino di prima; poco dopo Martina Laghi scavalca Bigatton con un bel doppio al centro e spinge Onofri in terza, con l’errore di assistenza a casa di Fama, Onofri segna il punto del vantaggio (nel frattempo Laghi arriva in terza). Una battuta in diamante di Elda Ghilardi spinge Laghi a correre verso il tentativo di segnare il secondo punto, ma viene eleminata a casa.

Bollate pareggia subito grazie a un paio di errori difensivi, sui tiri sulle basi, provocati da una aggressiva tattica della squadra di casa che, dopo la valida interna di Irene Costa, ha cercato di costruire con un bunt di sacrificio di Marta Chiodaroli e, appunto sfruttato un paio di indecisioni della difesa, segnando su una battuta in diamante di Silvia Torre.

Al terzo inning, il primo lampo della giornata (di entrambe le partite) di Erika Piancastelli, che ha lanciato in orbita un lancio di Caylan Arnold, per il solo-homer del vantaggio 2-1. La partita si addormenta, anche grazie alla buona prova di Caylan Arnold (9 K) e Samantha Sheeley, che sembrano in pieno controllo della situazione con una buona consistenza e tante variazioni dalla pedana.

Bollate va vicino a pareggiare al sesto inning quando, dopo le valide di Elisa Cecchetti e Giorgia Fumagalli, con un out, Irene Costa batte un bel singolo in ritardo a scavalcare la terza: Elisa Cecchetti corre aggressiva per casa, ma la difesa di Ilaria Cacciamani all’esterno sinistro e il taglio di Martina Laghi completano una ottima eliminazione a casa. Con due out, Marta Gasparotto, non al meglio delle condizione e per questo tenuta fuori dal line-up titolare, entra come pinch-hitter al posto di Marta Chiodaroli ma è il terzo out, con un pop sul pitcher.

Occasione sprecata per le padrone di casa, che vengono punite, poco dopo, da un line-drive di Erika Piancastelli. La capitana della nazionale va in battuta con Laura Vigna (singolo) in seconda e Miriana Cerioni (scelta difesa) in prima: batte un bel singolo a destra, spingendo a casa il punto dell’allungo su 3-1. Il quarto punto arriva su una battuta in scelta difesa di Beatrice Ricchi sulla quale Bollate prova a girare il doppio gioco: eliminata in seconda Piancastelli, ma salva in prima la stessa Ricchi e punto a casa segnato da Cerioni.

Nella parte bassa del settimo Sara Camisasca (colpita) e Amanda Fama (base ball) arrivano sui cuscini di seconda e prima, ma la difesa del Forlì gioca molto bene sulle basi e effettua un paio di giocate, che evitano problemi e portano la serie in Romagna con un netto vantaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Softball, la Poderi dal Nespoli ad un passo dallo scudetto: espugnata Bollate

ForlìToday è in caricamento