menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Shawn Huff, come sempre il migliore tra i biancorossi

Shawn Huff, come sempre il migliore tra i biancorossi

Fulgor, sconfitta onorevole con Treviso: 77-80

Dopo la tempesta post derby, la FulgorLibertas sfodera la faccia giusta nell'amichevole con la Benetton, si batte ed esce sconfitta solo allo scadere. Decisiva una tripla di Moldoveanu sulla sirena.

Senza un americano, il passaportato e con le rotazioni dei lunghi a mezzasta, l'amichevole che mercoledì sera ha opposto FulgorLibertas alla Benetton di Sasha Djordjevic si sarebbe detta segnata già in partenza. Invece al PalaCredito, davanti a 500 spettatori, è andata in scena una partita gradevole, combattuta seppur non cattiva. Merito del solito, infinito, Shawn Huff, del ritrovato Super Freeman e di una Treviso che “porge l'altra guancia” scendendo in Romagna senza i pezzi da novanta Bulleri, Ortler, Cuccarolo e Wojciechowski.

Primo tempo – L'aria nuova (via Wanamaker, Lestini e Trapani) porta una Forlì ben più spumeggiante che non la scialbissima squadra vista a Bologna: il tridente Freeman-Borsato-Huff punge e dopo 4' è +4, 10-6; un altro giro d'orologio e un rinfrancato Freeman schiaccia il +7, 15-8. Treviso non pare in quadra (gravemente sottotono il serbo Becirovic) e Huff dalla lunga consolida il diovario a fine quarto, 24-18. Il secondo parziale ha connotati biancoverdi con l'ex Imola Jobey Thomas a spingere i suoi in scia forlivese (28-27, tripla 15'30”). Bat Man Borsato e Freeman trovano solida e insospettabile spalla nell'under Bianchi che schiaccia (dopo aver recuperato la sfera) il 38-33 del 19'.Il finale di tempo è ancora romagnolo e, nonostante l'unico lampo di Sani Becirovic, il break è confortante: 40-37.

Secondo tempo – Il trevigiano Meckel tenta la sfuriata ma è prontissima la risposta di Huff con due triple (48-42, 23'30”). Ancora dall'arco, stavolta dalle mani di Natali parte il cesto del massimo vantaggio; 54-46, 25'30”. La Benetton mostra spessore e qualità nei propri piccoli (ancora Meckel e Viggiano) ma ancora Huff mette i panni del fenomeno, prima stoppa poi fa tap del rinnovato vantaggio: 57-52, 27'30”. Mentre tremano i polsi per un brutto colpo al naso occorso a Natali (l'ala sanguina copiosamente ma il setto pare integro), Ivanov allo scadere del III infiocchetta la tripla del 62-57. L'ultimo periodo vede da subito Treviso intavolare maggiore verve, alimentando un attacco più tonico e una difesa più pronta. A metà periodo Viggiano e De Nicolao sanciscono l'eyuilibrio (73-72). Un canestro e fallo di Freeman (36'30”, 75 -72) è un'illusione che Meckel spezza pareggiando: 77-77, 39'. Le azioni decisive le decidono, da un lato, Borsato che perde palla tentando di servire Huff sotto il pero, e Moldoveanu che al 40' infila un siluro da 3 punti che vale il 77-80 che chiude tutti i giochi. Bene, ma contro Veroli, nell'ennesimo scontro salvezza, servirà ben altro per portare a casa i due punti.

PARZIALI - 24-18; 40-37; 62-57; 77-80

ARBITRI – Ugolini e Savelli

FULGORLIBERTAS – Freeman 21, Basile 2, Borsato 13, Natali 7, Casoli 2, Bianchi 2, Campani 4, Huff 26. All. Vucinic

BENETTON TREVISO – Goree 10, De Nicolao 11, Moldoveanu 15, Thomas 16, Meckel 10, Viggiano 13, Becirovic 2, Ivanov 3. All. Djordjevic

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento