MotoGp, tra Dovizioso e Ducati nessuna crisi del settimo anno: "Vogliamo vincere il campionato"

Martedì il portacolori della Casa di Borgo Panigale è stato tra i protagonisti dell'Eicma, il salone delle moto in corso a Milano

Il 2020 sarà l'ottavo anno di Andrea Dovizioso in Ducati. Il forlivese non ci gira troppo attorno e fissa l'obiettivo per la prossima stagione: vincere il campionato. Martedì il portacolori della Casa di Borgo Panigale è stato tra i protagonisti dell'Eicma, il salone delle moto in corso a Milano. E tra un autografo e l'altro si è confessato ai microfoni Sky, rispondendo alle domande di Vera Spadini e Paolo Beltramo. DesmoDovi è partito da un bilancio del 2019, che si chiuderà il 17 novembre a Valencia.

“I numeri parlano e da Marquez tutti abbiamo preso una gran paga - osserva -. Ma nonostante gli alti e bassi che ci sono stati ci siamo noi, malgrado due zeri frutto di non errori (l'incidente di Barcellona innescato da Jorge Lorenzo e la paurosa carambola senza conseguenze con Fabio Quartararo, ndr). Potevamo fare di più punti, ma non cerco giustificazioni. L'obiettivo resta sempre quello: vincere il campionato. Non ce l'abbiamo fatta negli ultimi tre anni, ma dietro di noi ci sono Case con nomi importanti”.

Dopo il round di Valencia inizieranno subito i test in vista del 2020: "Cosa voglio è ben chiaro è tutta la stagione che cerchiamo di migliorare alcune cose. Stiamo già lavorando per la prossima annata, ma serve anche un po' di pausa. A dicembre si comincia già la preparazione, ma c'è bisogno di relax". Dovizioso e Ducati si sono messi alle spalle la “crisi del settimo anno” nonostante un momento di tensione maturato subito dopo il deludente Gran Premio di Germania al Sachsenring.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' difficile migliorare, siamo ad un livello molto alto. Ci conosciamo bene. E' logico che il pilota desideri determinate cose, ma ottenerle è più complicato". Dovizioso resta la colonna della Ducati, ma nel 2020 ci saranno delle decisioni da prendere. Il forlivese non si sbilancia sul proprio futuro: “Questa è la MotoGp, vediamo. Ora siamo focalizzati sul risultato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • Schianto in moto sulla Tosco-Romagnola: ferito un 28enne forlivese

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Covid-19, nuova ordinanza in Emilia Romagna: contagi tra familiari, si stringono le maglie

  • Sfuriata ventosa in serata: crollano diversi alberi, serie di interventi dei Vigili del Fuoco

Torna su
ForlìToday è in caricamento