menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, Dovizioso si infortuna alla spalla: "Che sfiga"

Una caduta dalla moto da cross e la clavicola della spalla destra ha fatto crack. Il 2012 di Andrea Dovizioso inizia con un brutto infortunio subìto giovedì durante un allenamento su una pista sterrata ad Alghero

Una caduta dalla moto da cross e la clavicola della spalla destra ha fatto crack. Il 2012 di Andrea Dovizioso inizia con un brutto infortunio subìto giovedì durante un allenamento su una pista sterrata ad Alghero, in Sardegna. Il pilota di Forlì, 25 anni, ha subito postato una sua immagine all’ospedale subito dopo esser stato ingessato. “Che sfiga! – ha commentato il giovane talento romagnolo -. Dal campo da cross all'ospedale con clavicola destra rotta".

Una brutta tegola per il forlivese, in dubbio a questo punto per la prima sessione di test MotoGp in programma a fine mese in Malesia, sulla pista di Sepang. Dovizioso ha infatti la priorità di coprire il maggior numero di chilometri possibili sulla Yamaha M1, preparata dal team Tech 3, sposato dopo la rottura con la Honda. Dovizioso sarà operato sabato a Cattolica dal professor Giuseppe Porcellini, lo stesso che aveva operato Valentino Rossi.

Diversi i messaggi d'augurio al forlivese, tra cui quelli di Valentino Rossi, Marco Melandri, Julian Simon e Jorge Lorenzo. Lo spagnolo, compagno di marca di Dovizioso, ha postato su Twiiter: "Pronta guarigione Andrea. Ci vediamo a Sepang". Quello del portacolori della Yamaha non è il primo infortunio dell’anno. Il 27 dicembre Nicky Hayden, durante una sessione di allenamento in una struttura indoor di flat track nei pressi della sua abitazione a Owensboro, in Kentucky, ha riportato la frattura alla scapola sinistra e due costole. Il pilota americano era tornato in sella per la prima volta dopo l’incidente alla prima curva del GP di Valencia dello scorso 6 novembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento