menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, Dovizioso: "Per un pilota italiano correre e vincere con Ducati è unico"

Il forlivese della Ducati si è presentato al Misano World Circuit totalmente ristabilito dopo il brutto incidente avvenuto nel Gran Premio d'Inghilterra a Silverstone

"Siamo carichi. Cercheremo di fare un weekend favoloso. C'è un'atmosfera particolare e siamo fortunati in Italia ad avere due gare così importanti". L'entusiasmo dei tifosi di casa contagia Andrea Dovizioso. Il forlivese della Ducati si è presentato al Misano World Circuit totalmente ristabilito dopo il brutto incidente avvenuto nel Gran Premio d'Inghilterra a Silverstone. "Ho qualche ematoma, ma sono al 100%", garantisce. Sorrisi ed autografi, ma quando calerà la visiera ci saranno diversi interrogativi da sciogliere. Nei collaudi di fine agosto infatti la rossa è apparsa meno competitiva rispetto ad Honda e Yamaha.

SPECIALE MOTOGP A MISANO: TUTTE LE NOTIZIE

Incognite

"Nei test abbiamo trovato condizioni differenti rispetto allo scorso anno, quando eravamo andati forte e vinto - afferma Dovizioso - e sicuramente saranno diverse anche in questo fine settimana. Vediamo se troveremo un grip differente". Ripetere il 2018 sarà una missione difficile: "Gli avversari sono più competitivi, inoltre la pista è differente con questo nuovo trattamento". Dovizioso indica nelle Yamaha ed in Marc Marquez i piloti da battere: "Rispetto allo scorso anno hanno alzato tutti l'asticella". L'ex iridato della 125cc non pensa al campionato, con 78 punti da recuperare allo spagnolo della Repsol Honda: "Correrò come ho sempre fatto, l'approccio non cambia. Dovremo migliorare la moto, perchè in alcune piste non siamo ancora competitivi".

Tifo

La settimana motoristica è reduce dall'apoteosi rossa di Monza, che ha festeggiato la vittoria di Charles Leclerc. E anche le tribune di Misano si preparano a tingersi di rosso, anche se prevarrà il giallofluo dell'idolo di casa, Valentino Rossi: "Con i risultati degli ultimi due anni ho conquistato più fan, ma non è possibile fare un paragone con la Formula Uno. A Monza il tifoso spinge per la Ferrari, indipendentemente dal pilota. In MotoGp tanti tifosi sono per Valentino. E si vede più giallo che rosso. Ma per un italiano correre per la Ducati e vincere è unico".

Un terzo Gp?

DesmoDovi definisce una "figata" la possibilità in futuro di un terzo gran premio in Italia: "A Imola non ho mai girato in moto, ne parlano tutti bene, però non penso ci siano gli standard per correrci. Monza non credo sia ideale. E Vallelunga bisogna vedere". Poi scherza: "Ne facciamo una nuova". "Magari a Forlì?" è la domanda. Dovi risponde con una risata. 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento