menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' il weekend del Mugello, Dovizioso: "Punti persi? Un peccato, ma il campionato è lungo"

Dopo il doppio zero incassato prima a Jerez e poi a Le Mans il forlivese, fresco di rinnovo contrattuale con la Ducati per altri due anni, è intenzionato a recitare il ruolo da protagonista

L'edizione 2017 del Gran Premio d'Italia regalò ad Andrea Dovizioso una splendida vittoria. E proprio dal Mugello partì la caccia al titolo, sfuggito all'ultima gara a Valencia a favore di Marc Marquez. Dopo il doppio zero incassato prima a Jerez e poi a Le Mans il forlivese, fresco di rinnovo contrattuale con la Ducati per altri due anni, è intenzionato a recitare il ruolo da protagonista, con l'obiettivo di ricucire parte del gap (49 punti) che lo separa da Marquez.

"E’ difficile fare previsioni, perché quest’anno ogni gara fa storia a sé ma, anche se i nostri principali rivali sono stati velocissimi nel test di qualche settimana fa, noi abbiamo dimostrato di essere sempre molto veloci in gara e sicuramente saremo competitivi al Mugello - afferma "DesmoDovi" -. Lo scorso anno io e Danilo Petrucci abbiamo fatto la differenza per stare davanti e sono molto fiducioso perché quest’anno abbiamo dimostrato di essere veloci su quasi tutte le piste. Peccato per i tanti punti che abbiamo perso nelle ultime due gare, ma non ci dobbiamo pensare perché il campionato è ancora molto lungo".

Il Circuito del Mugello

Ubicato in un'ampia vallata nella splendida campagna toscana, circa 30 km a nordest di Firenze, quello del Mugello è un circuito moderno, dotato di infrastrutture di grande prestigio. Di proprietà della Ferrari dal 1988 il tracciato è lungo 5.245 metri ed è stato completamente rinnovato per rispondere alle esigenze delle competizioni moderne. Famoso per le difficoltà che presenta il suo tracciato, per la sua sicurezza e per la bellezza delle zone circostanti, il Mugello è un circuito amato da tutti e, allo stesso tempo, uno dei più impegnativi per piloti e tecnici. La pista combina curve lente e veloci, salite e discese, di quelle che piacciono sia ai piloti che agli spettatori. Il circuito ospitò il suo primo Gran Premio nel 1976 e, dopo la sua completa ristrutturazione, dal 1991 è uno degli appuntamenti fissi nel calendario del mondiale.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento