Annullata l’amichevole contro Piacenza a poche ore dall’inizio, l’Unieuro scende comunque in campo

Dopo l’annullamento dell’amichevole contro Piacenza a poche ore dall’inizio, l’Unieuro sceglie comunque di disputare una partita al palazzetto.

Dopo l’annullamento dell’amichevole contro Piacenza a poche ore dall’inizio, l’Unieuro sceglie comunque di disputare una partita al palazzetto. E lo fa tramite un semplice test in famiglia, squadra rossa contro squadra bianca. La prima parte con Giachetti, Bolpin, Campori, Bruttini, Dilas, Babacar e Zambianchi, mentre la seconda si compone di Roderick, Rodriguez, Landi, Natali ed Erik Rush. Ciascun quarto non dura 10 minuti, ma 7: si parte con un botta e risposta Bruttini-Natali (dal colorato). Assist di quest’ultimo per Landi, che sotto canestro fa 4-2 per i rossi. Dilas perde palla, consentendo a Roderick di fare 8-6. Marca il tabellino anche Erik Rush, assente nelle amichevoli fino ad oggi (e non sarebbe sceso in campo nel caso si fosse disputata la partita contro gli emiliani). Spazio sin dal primo tempo per i baby Zambianchi e Babacar, schierati nella stessa squadra. Schiacciata di Dilas, poi due liberi realizzati da Giachetti: 10-12 in favore dei rossi. Minuto di pausa chiamato da Dell’Agnello per discutere coi rossi. Tre liberi per Rodriguez: l’italo-domenicano li realizza tutti. A 3 secondi dalla fine del quarto, il coach parla per un minuto anche coi bianchi. Finisce 15-15 il primo spezzone della partita, completo equilibrio sul parquette dell’Unieuro Arena.

Aristide Landi e Luca Campori cambiano maglia. Bolpin intercetta un passaggio di Zambianchi e realizza sotto canestro. Efficace sia in fase difensiva che in fase di costruzione il classe ’97 ex Latina. Canestro poi anche per Jef Rodriguez. Zambianchi entra e fa rifiatare capitan Giachetti. 14-8 in favore dei colorati con 1’59’’ alla metà della gara in famiglia. Le squadre cambiano continuamente nella loro composizione, i giocatori “bianchi” diventano “rossi” e viceversa. A metà comunque, sono i colorati ad essere sopra di 7: 17-10.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dentro anche il giovane Sampieri, 17 anni da compiere il prossimo 22 novembre. Al di là degli errori, in campo spesso il lungo cerca il piccolo per poi tagliare a canestro, soluzione poco vista in partita ma spesso provata  in allenamento. Applausi di Dell’Agnello per Rodriguez, oggi guardia. Il 12 appoggia a canestro e fa 24-12. Dopo tre quarti da sette minuti, si chiude la partitella, coi biancorossi che continuano l’allenamento con dei tiri a canestro. Sabato prossimo primo match ufficiale di Supercoppa contro l’OraSì Ravenna in trasferta, per poi ospitare Chieti al PalaFiera domenica 18.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • Coronavirus, contagi in aumento. Bonaccini non esclude una stretta sulle scuole

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento