menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atletica, l'adrenalina scorre veloce nel sangue dei giovani atleti della Libertas

Il Comitato Regionale Fidal delle Marche ha dedicato agli under 16 un'intera giornata di gare nello splendido impianto indoor di Ancona

L’adrenalina scorre veloce nel sangue dei giovani atleti della Libertas Atletica Forlì, che ancora una volta hanno dimostrato l'enorme potenziale nell'ultima gara indoor della stagione invernale 2021. Privati dell'attività agonistica da ottobre dello scorso anno, per la permanente emergenza sanitaria, il Comitato Regionale Fidal delle Marche ha dedicato agli under 16 un'intera giornata di gare nello splendido impianto indoor di Ancona, che ha richiamato i migliori specialisti italiani fra i quali i nostri fiori all'occhiello Giada Donati, Irene Andreasi Bassi, Dario Collura, Elisa Cortesi e Luca Berardozzi.

I primi a partire dai blocchi sono gli ostacolisti. Andreasi Bassi parte indecisa e perde il ritmo sulle barriere compromettendo il risultato finale, mentre nel salto in lungo trova la rincorsa giusta e termina sesta col personale di metri 4.55. Sempre negli ostacoli parte bene Collura, (nella foto con Donati) futuro decatleta, che già al primo ostacolo stacca gli avversari concludendo col tempo di 8"65, fra i migliori specialisti cadetti d'Italia. Nella sua seconda gara, il salto in lungo, Collura non riesce a trovare l'asse di battuta e termina con metri 5,18 che gli vale comunque il quinto posto.

Donati, ha un sogno nel cassetto, lo si percepisce fin dallo sparo dei 600 metri quando parte decisa per i suoi tre giri di pista e appare subito evidente la sua ‘mission impossible’: battere il record italiano della categoria cadette. Fra l’incitamento dello speaker, di tutti i presenti e soprattutto dei suoi compagni di squadra, ferma il cronometro della sua folle corsa a 1'36"23, di poco superiore alla migliore prestazione italiana di sempre ottenuta nel lontanissimo 1984.

A dimostrazione dell'indiscutibile valore del tempo ottenuto, basti pensare che Donati si pone al secondo posto della graduatoria nazionale di tutti i tempi ad appena 1"35 dal primo, al tempo stesso polverizzando il primato regionale indoor di tre secondi e migliore anche del primato regionale dei 600 metri outdoor in una pista di 400 metri. Nella stessa gara dei 600 metri corre anche Cortesi in 1.46.05, quinta classificata e migliore quattordicenne in pista.

Ma le emozioni non finiscono, arriva anche la terza vittoria, forse la più inaspettata. Siamo sempre alla partenza dei 600 metri e Berardozzi non vuole essere da meno della sua compagna di allenamenti e parte deciso come Donati. Il ritmo mette subito i suoi avversari sotto pressione che cedono terreno consentendogli di tagliare il traguardo in solitaria, con l'ottimo tempo di 1'31"38. 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento