menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FulgorLibertas, torna a graffiare “Micio” Cardinali?

Mentre è in dirittura d'arrivo il prestito dell'under 19 reggiano Leonardo Battistini, spunta l'ipotesi "gran ritorno": in queste ore contattati gli ex Michele Cardinali e Federico Tassinari.

Prosegue ma senza i crismi dell'ufficialità, il mercato biancorosso. Perso Franko Bushati – nel fighter italo-albanese, panchinaro di “rottura”, apprezzatissimo da parte della dirigenza FL, l'offerta di stipendio e soprattutto della prima vera esperienza da titolare fisso non ha fatto molta breccia: andrà alla Leonessa Brescia – dato per scontato il triplice innesto delle ali Giacomo Eliantonio (da Barcellona, L2), Luigi Sergio (Caserta, A1) e Nicholas Crow (Avellino, A1), il duo Benzoni-Giannelli mette pure la prima “x” sulla casella under: dalla Reggiana Basket arriva – fatti salvi colpi di scena – l'Under 19 pluri-azzurino, Leonardo Battistini. Ala di 191 cm, atleta già formato – il ragazzo, appena può, inchioda il pallone – e mano invece da forgiare, darà doppio apporto: alla prima squadra senior e a quella giovanile. L'accordo con la Trenkwalder c'è. Si stanno mettendo i puntini con l'atleta e la famiglia.

In attesa di definire il ruolo del secondo USA – play, poi? Pivot multi-dimensionale o guardia dal trentello facile? – per la panchina accende l'idea di “regalare” alla piazza un cavallo di ritorno: in queste ore sono dati per certi contatti esplorativi con due indimenticabili ex dei tempi “Villa Romiti” (l'allora B1), le guardie Michele “Micio” Cardinali e Federico Tassinari. Mentre per il primo (classe '78) sarebbe un tornare al campo vero e proprio essendo reduce da un anno di stop (prima era a Capo d'Orlando: 22 minuti per 7 punti), “Tasso” ha alle spalle una discreta stagione a Torino in DNA (10.4 punti e 4.8 rimbalzi) e una media esperienza ai Crabs Rimini (DNB). In alto mare e con tutti i pezzi pregiati ormai accasati – tra cui Cittadini, vicinissimo a Veroli; la Veroli che in barba alla declamata miseria ha già messo la casacca a Blizzard e Maestranzi... – la questione pivot. Qui salgono le quotazioni del lottatore del 1986, Andrea Capitanelli da Firenze (DNA). Nella città dei Medici, il pivot si è fatto valere: 27 minuti di media, quasi 9 punti e 8 rimbalzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento